La NASA è pronta a testare il motore per il LAS della capsula Orion

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La NASA e la ATK svolgeranno il primo full-scale test fire del motore di un nuovo LAS, alle 1 p.m. MST del 20 Novembre, presso la Launch Systems Facility della ATK di Promontory, Utah. Il Launch Abort System aumenterà la sicurezza dell'equipaggio nel Programma Constellation dell'ente spaziale americano, che prevede la costruzione di un nuovo veicolo spaziale per il trasporto di astronauti sull'International Space Station nel 2015 e sulla Luna per il 2020.

Il LAS sarà posizionato sulla sommità del veicolo Orion, e il suo abort motor è stato progettato per “strappare via” letteralmente il modulo dell'equipaggio dal veicolo di lancio Ares I in una situazione di emergenza sul launch pad ed entro i primi 300000 piedi (circa 91 km) di volo.

Si tratta della prima volta in cui viene effettuato un tale test fin da quando vennero svolte prove simili durante il Programma Apollo, negli anni '60.
La dimostrazione in programma è il culmine di una serie di test sui vari componenti del propulsore svolti all'inizio di quest'anno, in vista di un ulteriore test in programma per la primavera del 2009, che utilizzerà un mock-up della capsula Orion.

Il Launch Abort System di Orion è gestito dal Langley Research Center della NASA di Hampton, Virginia, mentre la ATK ha la responsabilità del launch abort motor nell'ambito di un contratto con la Orbital Sciences Corporation di Dulles, sempre in Virginia. La Orbital sta costruendo l'intero Launch Abort System per la capsula Orion, mentre la Lockheed Martin Corporation di Denver è il principale appaltatore per la capsula Orion.

Ovviamente all'evento sono invitati i media previa richiesta di pass.

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)