Previsto il rientro nel VAB per STS-125 e trasferimento di STS-126 sul 39A

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Sebbene lo stato della missione STS-125 verso il telescopio spaziale Hubble rimane fluido, i manager del Kennedy Space Center stanno ipotizzando il ritorno di Endeavour al pad 39A tra circa due settimane. Questo piano porterebbe al lancio di Endeavour STS-126 come missione finale dell'anno, intorno alla data del 14 novembre prossimo.

L'attuale ruolo di Endeavour come missione di soccorso LON STS-400 impone che venga spostato dal pad 39B per circa metà della crawlerway, prima di essere installato sulla rampa 39A per la missione STS-126. Questo accadrebbe dopo il rollback di Atlantis, attualmente sul pad come STS-125, nel Vehicle Assembly Building per un periodo ad interim.

La permanenza di Atlantis nel VAB sarebbe obbligata fino a che lo stato di Hubble fosse chiarito, con la speranza di utilizzare la finestra di lancio di febbraio in origine impiegata da STS-119. Questo comporterebbe l'impiego di Discovery per il ruolo che attualmente spetta alla LON STS-400, che sarebbe rinominata, prima del suo spostamento al pad 39A per la missione di Aprile verso la ISS.

Un'altra opzione è basata sullo scenario peggiore che NASA sta ipotizzando per la salute di Hubble, che potrebbe comportare lo spostamento di STS-125 ad Aprile, il lancio dopo STS-119 a Febbraio con Endeavour nel ruolo della STS-400 dopo le procedure post lancio di STS-126. Attualmente per HST è diagnosticata una importante failure del sistema di controllo dei dati scientifici (Control Unit/Science Data Formatter CU/SDF) che fa parte del sistema di Command and Data Handling (C&DH) del telescopio. Attualmente si sta cercando di bypassare il sistema affidando il sistema danneggiato a quello di backup, il cosiddetto "Side B".

E' in fase di preparazione una unità a terra a questo scopo, anche se il tempo minimo per i test e l'integrazione su STS-125 sarebbe di un mese. Questo perchè andrebbero anche ripianificate tutte le attività extraveicolari (EVAs).