STS-126 non avrà più compiti di evacuazione

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il piano che prevedeva di utilizzare STS-126 per evacuare completamente la ISS qualora un rientro a bordo della Soyuz TMA-12 fosse stato considerato troppo pericoloso dall'inchiesta in corso, per il problema di rientro avuto negli ultimi due voli, è completamente decaduto.
La decisione è stata presa da management del programma, sollevando quindi Endeavour da uno dei suoi possibili compiti durante la prossima missione.
Il piano prevedeva un recupero dei tre a bordo della ISS allo stesso modo di una possibile LON con un rientro in 10 utilizzando il pallet speciale con i seggiolini "recumbent" nel middeck della navetta per l'evacuazione della stazione.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.