Fallito il primo lancio commerciale di SpaceX con il Falcon 1

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' fallito questa notte con la perdita del payload il primo lancio commerciale del Falcon 1 di SpaceX.
La partenza è stata preceduta da una serie di rinvii e solo verso il termine della finestra di lancio di 5 ore si è riusciti a partire perdendo però il lanciatore pochi minuti dopo per un problema con la separazione di primo e secondo stadio.
I problemi erano iniziati durante il countdown quando per alcuni inconvenienti nella pressurizzazione dell'elio si sono verificate numerose sospensioni al countdown, successivamente un "pad abort" a T-0 con il Merlin 1C già avviato ma con parametri "off nominal".
A lancio avvenuto, dopo una piccola sospensione per verificare si potesse riprendere il countdown, tutto è filato liscio fino a 2:20min circa, quando è stato osservato un assetto anomalo del vettore. Subito dopo Elon Musk, CEO di SpaceX, ha rivelato le cause del problema che hanno portato alla perdita del lancio e di conseguenza del carico.
L'anomalia è avvenuta nella separazione, non avvenuta, fra primo e secondo stadio, le cause saranno accertate da un'inchiesta interna appena aperta.
Musk ha comunque confermato che i prossimi lanci non sono in discussione con il quarto che è ormai pronto, il quinto in fase finale di preparazione e il sesto che ha appena ricevuto l'ok per la costruzione.
Il comunicato del CEO di SpaceX si conclude con la certezza che la Società raggiungerà l'orbita e i proprio obiettivi sia con il Falcon 1 che con il nascente Falcon 9.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.