Inizia il periodo di procura dell’intero sistema Galileo

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Inizia il periodo di procura dell'intero sistema Galileo

1 Luglio 2008
Oggi, la Commissione Europea, con il supporto dell'ESA, ha dato il via al periodo di procura di Galileo, il sistema di navigazione globale europeo composto da 30 satelliti dedicati alla navigazione, da un'infrastruttura di terra, dai principali centri di controllo situati in Europa, e da un network di stazioni dedicate, sparse in tutto il mondo
L'obiettivo complessivo del programma Galileo, è lo schieramento, entro il 2013, di un sistema di navigazione europeo in grado di fornire 5 servizi principalmente: l'Open Service, il Safety of Life Service, il Commercial Service, il Public Regulated Service ed il Search and Rescue Service.
Le decisioni politiche fatte dal Parlamento Europeo e dal Consiglio lo scorso anno, hanno prodotto l'assegnazione di un budget per i programmi dei satelliti di navigazione EGNOS e Galileo (3,4 miliardi di $ per il periodo 2007-2013) ed hanno formulato l'accordo sulla struttura di governo dei programmi.

Questa struttura fornisce lo schieramento della Full Operational Capability (FOC) di Galileo sotto uno schema di procura pubblica, interamente finanziato al di fuori del budget della Comunità  Europea. La Commissione Europea (EC) funge da Program Manager e da autorità  contraente, mentre l'ESA funge da proprio procacciatore e agente progettista.

La procura iniziata oggi include i seguenti sei pacchetti:

System Suport
Ground Mission Segment
Ground Control Segment       
Space Segment (Satelliti)
Launch Services
Operations

La procura delle infrastrutture di Galileo è particolarmente complessa.
A questo fine, la Commissione Europea ha optato per la procedura di procura chiamata "Competitive Dialogue", come indicato nel regolamento "Financial Regulation Implementing Rules" della Commissione Europea. I passi principali della procedura Competitive Dialogue verranno organizzati e gestiti dall'ESA nella sua funzione di agente procuratore delegato, in stretta coordinazione con la Commissione Europea nelle vesti di autorità  contraente.

Le organizzazioni interessate a partecipare alla fase di procura di Galileo possono trovare ulteriori dettagli ed Information pack" sul
sito di Galileo e sito dell'ESA Invitation to Tender (EMITS) System.

Nell'immagine: Primo piano della carena del payload del lanciatore Sojuz-Fregat con a bordo il satellite GIOVE-B, sul launch Pad di Bajkonur, il 25 Aprile 2008.
Fonte:ESA
(C) immagine: ESA – S. Corvaja 2008

  Copyright Associazione ISAA 2006-2019 - Vedi qui i dettagli della licenza.

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)