STS-126/STS-400 Continua la preparazione

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La navetta Endeavour è nel pieno della sua fase di preparazione per i compiti che l'attenderanno prossimamente, esaurito il compito di LON per STS-124 la preparazione continua con il prossimo obiettivo che è la LON per STS-125, ovvero STS-400, la missione che dovrà essere pronta in contemporanea alla principale per poter eventualmente soccorrere il primo equipaggio.
Recentemente sulla navetta è stata sostituita la APU 3, la quale necessiterà quindi di un test "a caldo" una volta che la navetta sarà sul pad.
Il processo di preparazione è abbastanza in linea con il prossimo appuntamento con 90 parti ancora da sistemare sulle 125 iniziali del TPS.
Nei prossimi giorni e settimane la preparazione prevede l'estensione e pressurizzazione del carrello, il controllo degli apparati di trasmissione audio/video è già completo, l'installazione dei tre SSME a fine mese portando a 9 i propulsori sotto manutenzione fra le tre navette.
Per il problema ai condotti flessibili del circuito di raffreddamento che avevano creato alcuni grattacapi nelle ultime missioni si è visto che il posteriore destro ha subito alcuni danni rispetto all'ultima ispezione effettuata e anche se potrà effettuare ancora un volo al successivo necessiterà di una sostituzione.
I segmenti dei booster sono pronti per essere montati uno sull'altro con l'assemblaggio che dovrebbe iniziare il 14 Luglio nel VAB mentre gli ET in lavorazione (quattro in tutto) sembra siano in leggero anticipo sulle previsioni facendo rientrare il rischio che le date preventivate di lancio non potessero essere rispettate.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.