SpaceX: test a fuoco per il prossimo lancio di Falcon 1

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' stato eseguito un test a fuoco a a Omelek Island sul lanciatore che il prossimo mese verrà utilizzato per il terzo lancio di Falcon 1, il primo operativo per l'invio in orbita di payload.
Questo è stata la prima accensione del nuovo propulsore Merlin 1C dotato di raffreddamento rigenerativo sul pad che verrà utilizzato per il lancio e a piena potenza con solamente il sistema di ritenzione a impedire il decollo.
Nelle prossime settimane verrà eseguita una revisione completa di tutti i dati raccolti in previsione del lancio reale che avrà una finestra di lancio compresa fra fine Luglio a Settembre.
Durante il lancio SpaceX utilizzerà il sistema di tracking fornito dal Reagan Test Site (RTS) al United States Army Kwajalein Atoll (USAKA) nel Pacifico Centrale.
Prima del 24 Luglio però il team dell'USAF non sarà disponibile a causa della festività del 4 Luglio, per questo saranno disponibili 2 finestre, la prima dal 24 Luglio al 6 Agosto e dal 29 Agosto al 5 Settembre.
Il payload di questo esordio operativo del lanciatore di SpaceX è formato da Trailblazer, un satellite del programma "Jumpstart" del Department of Defense’s Operationally Responsive Space Office (ORS), e alcuni payload secondari, fra cui un adattatore per piccoli satelliti sviluppato dalla Malesia che rilascerà due satelliti NASA.
Il lancio come nelle precedenti occasioni verrà trasmesso Live sul sito di SpaceX.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.