Importanti danni al Pad 39A durante il decollo di STS-124

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Sembra che nelle primissime fasi del decollo, il Pad 39A abbia subito dei danni inusuali, alle proprie strutture. La parte laterale posteriore della cosiddetta "flame trench", ovvero quella spece di trincea che serve a deviare e smorzare gli esausti dei due SRBs, mostra dei danni non ancora quantificati. Si sono notati dei piccoli crateri sulle parti in cemento armato e la zona circostante è disseminata di detriti vari. Addirittura, alcuni calcinacci sono piovuti negli acquitrini circostanti il Pad.
Il portavoce della NASA Bill Johnson ha detto ieri che sono stati riferiti seri danni alla parte nord della flame trench, e che entro oggi sarà redatto un rapporto dettagliato. Un altro manager ha riferito che le parti più antiche del Pad erano già state riparate in passato, ma forse tali riparazioni non sono state sufficientemente efficaci per evitare l'accaduto.
E' ancora da chiarire cosa sia realmente successo, e se ci possa essere stato qualche danno al Discovery, anche se dalle immagini del sistema video del Pad, sembra che l'evento sia occorso quando lo Shuttle era già alto sulla rampa.

Fonte e (C) Foto: Spaceflightnow

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)