Lancio Cinese per le Olimpiadi.

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La Cina ha lanciato il secondo satellite metereologico per le Olimpiadi, il Fengyun-3 (FY-3), martedì mattina.
È stato lanciato con un vettore Long March-4C dal Taiyuan Satellite Launch Center nella provincia settentrionale di Shanxi alle 11:02 ora di Pechino (le 05:02 italiane) ed ha raggiunto l’orbita prevista 27 minuti dopo.
Gao Huoshan, direttore generale del progetto FY-3 ha detto che il satellite invierà a terra immagini con un’alta definizione (250 m) e con precisione di 0,05 gradi centigradi, valori dei più avanzati satelliti di quel tipo.
Dice Gao: “La migliore definizione attualmente disponibile sui satelliti cinesi è di 1100 metri. Questi parametri così avanzati sono indispensabili per il controllo dei cambiamenti climatici e dei conseguenti disastri naturali. Potrà inoltre contribuire ai dati geografici per ricerche in campo aeronautico, agricolo ed oceanografico.”
Il satellite è equipaggiato con almeno una dozzina di sensori avanzati fra cui l’attinografo a scansione infrarossa (misura l’intensità luminosa) e lo scanner a microonde. È inoltre in grado di ottenere mappe tridimensionali multi spettrali con ogni condizione meteo ed acquisire dati dalla superficie terrestre da fornire alla China National Space Administration. Gli esperti affermano che questo veicolo sarà utile per facilitare le previsioni del tempo anche al di fuori del territorio Cinese. A questo scopo è già attiva una cooperazione con la Svezia per la ricezione dei dati da una stazione sulla banchisa polare artica.
L’organizzazione metereologica mondiale ha dato il compito a 3 satelliti, il cinese FY-3, l’Europeo METOP e l’americano NPOESS di rilevare cambiamenti nell’atmosfera, nel terreno e negli oceani.
Uno degli scopi principali del satellite (del peso di 2295 kg) è di dare una copertura completa e tempestiva alle previsioni meteo durante i giochi olimpici di Pechino e per ottenere questo lavorerà in stretto rapporto con il suo predecessore FY-2 (lanciato alla fine del 2006) per ottenere accurate previsioni che arriveranno fino a 15 giorni.
Questo è stato il 106° lancio di un vettore Lunga Marcia, lanci iniziati nel lontano aprile 1970 ed è stato preparato dalla Shanghai Academy of Spaceflight Technology in collaborazione con la China Aerospace Science and Technology Corporation.
La Cina ha in programma di lanciare altri 22 satelliti metereoloogici entro il 2020 suddivisi come tipologia fra 4 Fengyun-2, 12 Fengyun-3 e 6 Fengyun-4.

Foto Xinhua.

Luigi Morielli

Luigi ha collaborato con AstronautiNEWS fino al luglio 2010. Da allora si e' trasferito in pianta stabile sul suo blog personale Astrogation - http://astrogation.blogspot.com - e cura la rubrica di Astronautica sulla rivista Coelum.