STS-126: inizia la preparazione

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Endeavour è ancora ufficialmente nella fase di post-flight dalla missione STS-123 ma in realtà tutto il lavoro che si sta effettuando è già in vista dei prossimi compiti della navetta, ovvero le missioni di supporto LON per STS-124 e STS-125 e in seguito la vera missione programmata STS-126.
Almeno due finestrini verranno sostituiti, e per altri 3 è ancora in corso l'analisi.
I propulsori sono quasi pronti per essere rimossi e revisionati, operazione che verrà fatta la prossima settimana.
E' in corso anche l'analisi allo scudo termico che è completa al 75%, mentre è stata rimossa la Spacelab Pallet che aveva trasportato Dextre.
STS-126 sarà la missione più pesante mai lanciata, e dedicata al trasporto di tutti gli equipaggiamenti per il sostentamento di 6 membri d'equipaggio sulla ISS, è stato però comunicato che non fa più parte del payload della missione il nuovo "tapis roulant", non sono state fornite ulteriori spiegazioni se non che verrà lanciato a bordo della successiva missione di un MPLM, STS-128.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.