In sviluppo nuova Bion-M

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Si sta sviluppando in Russia una nuova versione della celebre capsula Bion-M, diretta discendente delle capsule impiegate nei primi eroici anni dell'esplorazione spaziale umana Sovietica.
La capsula, che come le precedenti servirà per ricerca ed esperimenti automatici nel campo della biologia e della medicina è sviluppata dalla Progress, basata a Samara e sarà in grado di trascorrere circa 6 mesi nello spazio contro i 14 giorni circa dell'attuale versione.
Con un'evoluzione dei propulsori sarà inoltre in grado di raggiungere orbite a 4-500km contro gli attuali 2-300km.
Il primo lancio della nuova versione è previsto per il 2010 e dopo circa 3 anni il successivo esemplare.
Gli esperti coinvolti hanno dichiarato che con i dati ricavati da questi esperimenti si potrà estendere il periodo di permanenza umana nello spazio a circa 2-3 anni.
Dal 1973 sono state lanciate fino ad oggi 11 Bion-M con a bordo 37 specie diverse di animali, da esseri unicellulari fino a piante, topi, tartarughe e scimmie.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.