Rimandata decisione su vendita MDA

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il governo Canadese ha rimandato questa settimana la decisione sulla vendita di MacDonald Dettwiler and Associates, punta di diamante dell'aerospazio Canadese, costruttrice di tutta la "dinastia" di bracci robotici di Shuttle e ISS e del recente Radarsat-2.
Il Ministro dell'Industria Jim Prentice ha deciso di prendere altri 30 giorni per valutare l'offerta da 1.3 miliardi di dollari dell'americana Alliant Techsystems.
L'annuncio di vendita era arrivato a Gennaio e normalmente il Ministro canadese avrebbe dovuto decidere entro il 22 Marzo, a riguardo.
E' però arrivata la notizia che la decisione è stata rimandata fino al 21 Aprile non motivando la scelta.
L'opposizione si è fermamente dichiarata contraria alla possibilità di vendita, giustificando la questione come rischiosa per la sicurezza del Paese e della sorveglianza dell'Artico (il Canada si contende le zone artiche insieme a Russia, Danimarca, Norvegia e USA), frammentando uno dei più grandi successi dell'industria Canadese e vendendola per di più ad uno dei più grandi produttori di armamenti degli Stati Uniti vanificando anni di investimenti strategici pagati con le tasse dei contribuenti.
Il Governo può ora decidere se approvare un "Investment Canada Act" e bloccare la vendita. In precedenza alcuni operai avevano protestato contro la vendita della Società.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.