STS-123 pronti alla FRR

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' prevista per domani la prima delle due FRR in vista del lancio di STS-123, solitamente la prima è quella dove viene visionato il grosso dei problemi tecnici, per lasciare solo eventuali decisioni incerte alla seconda e definitiva, prevista per venerdì.
La chiusura della stiva è avvenuta senza problemi per tutti e 4 i raccordi del circuito di raffreddamento. Il processo di approntamento al lancio prosegue senza problemi e anche il serbatoi è nell'ultima fase di "cura" per la schiuma applicata dopo la modifica e tutto il personale è già tornato al MAF per concentrarsi sul successivo tank in forte ritardo.
Gli ultimi problemi analizzati e verificati riguardavano un rumore proveniente da un attuatore sull'elevone destro ma già conosciuto, un Gap fillers intorno ad un OMS e due piastrelle rotte sono state sostituite.
Sarà la prima FRR presieduta da John Shannon, che segue Wayne Hale alla carica di Program Manager.
L'unico grosso interrogativo era il problema già analizzato con i filtri HEPA ma anche per questi è prevista un'approvazione venerdì prossimo.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.