Riassestato il "launch manifest"

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Nella riunione PCRB di oggi si è discusso sul calendario dei prossimi lanci, riprogrammando definitivamente le prossime date in funzione dell'avvenuto lancio di STS-122 il 7 febbraio.
Come già si era ipotizzato, la prossima missione dell'Atlantis, che rientrerà la settimana prossima sarà quella verso Hubble che partirà il 28 Agosto anzichè il 7, con la possibilità che possa venir spostata a settembre in relazione alle missioni precedenti.
La LON STS-400 è di conseguenza spostata dal 14 Agosto al 4 Settembre.
La STS-126 è spostata dal 18 Settembre al 16 Ottobre, mentre la sesta e ultima missione dell'anno, STS-119 dal 6 Novembre al 4 Dicembre.
Il calendario rimane così programmato senza però tener conto dell'interrogativo sulla produzione di ET di Michoud e le modifiche alla nuova "pal ramp" in titanio.
Rimane infatti l'incognita della missione STS-124 il cui ET è in pesante ritardo (settimane) ed è possibile uno scivolamento della missione dal 24 Aprile a Maggio, il lavoro comunque procede intenso sperando di consegnare per tempo il serbatoio.
I margini sono ancora buoni per la conclusione del programma Shuttle nella data "invalicabile" del 31 settembre 2010, se anche si dovessero, per ora non è assolutamente il caso, spostare anche due missioni di quest'anno al 2009 si rimarrebbe comunque nei margini di riuscita dell'intero "manifest".
STS-123, la prossima missione è saldamente fissata per l'11 Marzo, con la preparazione che sembra procedere senza intoppi o particolari problemi.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.