Altra "adrenalina" a STS-122

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' sorto ieri un nuovo problema con la missione STS-122, un ATVC (Ascent Thrust Vector Control), il computer che controlla l'orientamento dell'ugello dei booster e degli SSME ha richiesto una sostituzione.
L'unità verrà rimpiazzata nel weekend e secondo la documentazione fornita la deadline per completarla è per domani se si volesse mantenere il 2 Febbraio come prima opportunità di lancio.
Gli ATVC controllano l'orientamento della spinta agendo sui servoattuatori degli SSME e dei SRB, il problema era stato scoperto durante l'ultimo tanking test quando il controllore inviava segnali "erranti" durante la simulazione, anche se il problema non si è più ripetuto nei test successivi si è deciso comunque di procedere con la sostituzione.
Proprio per l'unicità del problema con l'anomalia che si è verificata esclusivamente durante quel test e mai ripetuta ha complicato l'analisi del problema avendo pochi dati per essere analizzata, anche per questo si è quindi deciso di procedere alla sostituzione completa.
Come detto per mantenere la data del 2 Febbraio la sostituzione deve essere terminata per domani, in modo da consentire lo svolgimento di tutti i test richiesti per il collaudo sia per questo problema sia per i sensori ECO.
Le opzioni erano tre, ma il rischio era di continuare con i test senza arrivare ad una soluzione con i tempi che erano già molto stretti per cui è passata la prima ipotesi, ovvero quella della sostituzione completa, le altre prevedevano un'ulteriore serie di test che avrebbero rimandato la data di lancio, oppure volare "as is" facendo affidamento sui backup che comunque sono 4 volte ridondanti e 2 volte "fault tollerant".
Il ricambio era già al KSC e nella giornata di oggi si dovrebbe completare la sostituzione.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.