ESA: partono gli studi per programma Cosmic Vision

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Come è nato l’universo è di cosa è composto, quali sono le condizioni favorevoli alla formazione della vita e dei pianeti, come funziona il sistema solare e quali sono le leggi fondamentali dell’universo? Queste le domande il programma “Cosmic Vision” dell’Agenzia spaziale europea ha indicato come oggetto per future missioni scientifiche delle quali è partito lo studio nell’ambito del Current Design Facility (CDF).

Sette proposte saranno analizzate nei prossimi mesi e due studi sono già stati avviati, Plato e Cross Scale. Plato è una missione ad alta precisione fotometrica, in grado di rilevare e caratterizzare esopianeti (pianeti in orbita attorno ad altre stelle) e di misurare le oscillazioni sismiche della loro stella. In particolare Plato potrebbe individuare esopianeti rocciosi anche intorno a stelle molto luminose. Cross-Scale è invece una missione costituita da 10 sonde per studiare il plasma e le sue differenti interazioni con il campo magnetico terrestre.

Fonte: dedalonews.it

  Ove non diversamente indicato, questo articolo è © 2006-2023 Associazione ISAA - Leggi la licenza. La nostra licenza non si applica agli eventuali contenuti di terze parti presenti in questo articolo, che rimangono soggetti alle condizioni del rispettivo detentore dei diritti.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.