Aggiornamenti pre-Natalizi: Discovery/STS-124

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' sorto recentemente un problema con il Discovery che è già stato portato all'attenzione del Orbiter Project Office.
Riguarda i radiatori nella stiva dello shuttle in cui durante una chiusura non si sarebbe retratta completamente una manichetta del circuito del Freon la quale provocherebbe delle perdite.
E' già stato eseguito un esame boroscopico ma non si sono rilevati problemi particolari, si eseguiranno quindi ulteriori cicli di apertura e chiusura per cercare di individuare il problema.
Entro oggi si cercherà quindi di individuare la causa decidendo poi se sostituire la manichetta oppure volare "as is".
Fortunatamente il tempo non manca visto che la prima missione per il Discovery sarà STS-124 prevista non prima di Aprile.
Intanto continua la sostituzione delle piastrelle danneggiate dopo l'ultimo volo, e l'equipaggio ha visitato lo stabilimento di Michoud per osservare alcune lavorazioni all'ET che impiegheranno, l'ET-128, il quale è il primo serbatoio con l'evoluzione della PAL ramp eseguita già in fase di costruzione e non modificata successivamente e con ulteriori evoluzioni che verranno apportate per la missione STS-125.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.