STS-120 Prima missione con Windows XP

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Con l'aggiornamento del software a bordo dell'orbiter tutti i laptop imbarcati sono stati upgradati a Windows XP.
Per il nuovo software l'OI-32 ci sono molte migliorie in tutti i sistemi che permettono di aumentare la sicurezza in tutte le fasi del volo.
Per i laptop l'upgrade è stato da Windows ME a XP, i portatili vengono utilizzati nei compiti più diversi, dal download delle immagini, alla corrispondenza via mail.
I portatili sono i soliti IBM ThinkPad A31p PGSC adattati per i 28V DC di bordo e un 760 XD di backup.

Per quanto riguarda la preparazione prevolo tutto sembra continuare nel migliore dei modi senza imprevisti e in maniera fluida.
Il tempo di margine è praticamente esaurito anche a causa del lancio dell'altro ieri che ha provocato l'evacuazione preventiva della rampa per alcune ore.
L'orbiter è stato attivato con successo, già eseguite le prove di pressurizzazione e ci si prepara per l'avvio del countdown.
Ultimo interrogativo è la FRR di domani che dovrà prendere la decisione definitiva riguardo al presunto problema ai pannelli del bordo d'attacco.
Prevista una conferenza stampa alle 3pm EDT con i risultati.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.