Strumentazione russa per due prossime missioni NASA

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' stato firmato un accordo fra la NASA e la Russian Federal Space Agency Roscosmos per l'installazione di due strumenti scientifici sul prossimo rover marziano della NASA e sull'orbiter lunare Lunar Reconnaissance Orbiter.
In quest'ultimo verrà installato il Lunar Exploration Neutron Detector che aiuterà a rilevare la presenza di acqua ghiacciata sul nostro satellite e permetterà di studiare l'effetto delle radiazioni sul corpo umano per le future missioni abitate.
Con questo strumento verrà mappata la distribuzione di idrogeno sulla Luna.
Sul rover marziano invece ci sarà il Dynamic Albedo of Neutrons che misurerà l'idrogeno e come i neutroni interagiscono con la superficie del pianeta.
Il principal investigator per entrambi gli strumenti è Igor Mitrofanov dell' Institute for Space Research della Russian Academy of Science.
L'orbiter lunare che orbiterà per circa un anno intorno al nostro satellite e servirà per una precisa mappatura della superficie per individuare i luoghi idonei alle prossime missioni robotiche e umane, partirà a fine 2008. Mentre il rover marziano partirà nel 2009.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.