Conclusa inchiesta su incidente Proton

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La Commissione di Stato Russa portata a investigare sulle cause dell'incidente avvenuto al Proton lo scorso settembre ha concluso il suo lavoro illustrando la causa, presunta, del problema.
Il guasto sembra possa essere stato ad un cablaggio non funzionante che doveva portare il segnale alla piccola carica per la separazione del primo stadio.
Anatoly Perminov ha annunciato la chiusura dell'investigazione a seguito di un incontro con i vertici Kazaki che avevano sollevato alcune obiezioni all'utilizzo di quel lanciatore.
Se la commissione interna alla ILS che gestiva il lancio, sarà soddisfatta del verdetto si potranno riprendere i voli il prossimo novembre.
Apprezzamenti per il lavoro compiuto nell'investigazione sono arrivati sia dal presidente di ILS Frank McKenna, sia dal vice-presidente Jim Bonner.
La ILS, joint venture Russo-Americana con sede a Washington D.C. è l'utilizzatrice unica ed esclusiva del lanciatore pesante russo e del suo futuro sostituto, l'Angara.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.