Spostato il PMA-3 sulla ISS

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' avvenuto oggi, come programmato lo spostamento del modulo pressurizzato di attracco americano dal portello laterale sinistro del nodo Unity a quello di nadir per consentire l'aggancio del Nodo 2 con la prossima missione Shuttle di Ottobre.
Durante le prime fasi ci sono stati alcuni problemi, poi rivelatisi falsi allarmi, al momento di svitare la prima vite motorizzata che ancorava il PMA nella vecchia sede l'equipaggio ha ricevuto un messaggio che indicava possibili problemi, da terra hanno ordinato di andare avanti perchè il problema si pensava fosse di strumentazione, ma lo stesso messaggio è arrivato intermittente anche dalle due viti successive. Si è quindi deciso di andare avanti comunque e lo spostamento è stato concluso senza problemi con la quarta e ultima vite che non ha dato nessun allarme.
Adesso bisognerà indagare sul motivo di tali problemi perchè quel PMA dovrà essere agganciato e bloccato a Unity il prossimo ottobre.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.