EVA interrotta per taglio al guanto di Mastracchio

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' stata interrotta, dopo che in un check periodico ai guanti di Mastracchio, si è rilevato un taglio negli strati superficiali del guanto, per non peggiorare le cose è stato subito ordinato all'astronauta di portarsi all'interno del Quest in attesa che Anderson finisse il proprio task, ed entrambi rientrassero sospendendo la EVA dopo 4 ore circa.
In questo momento è in corso la ripressurizzazione del Quest, i compiti che erano stati prefissati sono stati eseguiti tutti tranne il recupero dei box scientifici con esperimenti MISSE 3 e 4 che potranno essere recuperati nella prossima EVA.
Per quanto riguarda la prosecuzione dei test per la riparazione dello scudo termico si attende una decisione entro domani sera, i test reali hanno comunque confermato che la temperatura rimarrebbe sempre sotto il limite di almeno 30°C.
Per ora si sono testati un modello "sano" con cui fare il paragone, successivamente un altro modello con il danno ricreato identico al vero il quale ha fornito i risultati detti. Ora uno di questi modelli del danno verranno portati in Colorado dove un astronauta eseguirà una simulazione di riparazione e lo stesso verrà riportato nel tunnel ipersonico per analizzare la differenza con un rientro "as is". I campioni utilizzati sono comunque molti e a diversi parametri per avere un quadro il più completo possibile.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.