Contratto Upper Stage Ares I a Boeing

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Se lo è aggiundicato un consorzio capitanato da Boeing il contratto per la costruzione e fornitura dell'upper stage criogenico del nuovo vettore Ares I, battendo la concorrenza, capitanata da ATK e già responsabile per il primo stadio.
Il consorzio vincitore è formato da: Hamilton Sundstrand, una sussidiaria di United Technologies, Moog Inc, Northrop Grumman Corporation, Orion Propulsion Inc, SUMMA Technology Inc, Chickasaw Nation Industries, United Space Alliance e United Launch Alliance.
Il contratto prevede la direzione delle fasi di progettazione, e la costruzione con la forntura di uno stadio per i test a terra, tre per i test in volo e sei esemplari per le missioni operative fino al 2016.
Le richieste una volta a regime da parte della NASA erano di un minimo di 2 esemplari prodotti all'anno, ci sono però già state richieste di informazioni riguardo la possibilità di aumentare il rateo di produzione fino a 6 esemplari all'anno.
La fase di produzione e gestione avverrà al Michoud Assembly Facility (MAF) di New Orleans.
La scadenza del contratto, retroattivo dal 1° Gennaio 2007, arriverà al 31 Dicembre 2016, con un valore complessivo stimato di 514 milioni di dollari.
Boeing realizzerà l'intero upper stage ad esclusione dei propulsori e dell'avionica che richiedono contratti e partner esterni scelti dall'ente committente.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.