News dal programma manned Cinese

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

A meno di un anno dalla prossima missione spaziale cinese, i candidati hanno appena iniziato le simulazioni per la programmata passeggiata spaziale.
Il responsabile del "China Astronaut Research and Training Center" è Yang Liwei, il primo taiconauta, e conferma che l'equipaggio della prossima missione, prevista per il 2008 sarà di tre persone, e durante questa missione, la Shezhou VII, ci sarà la prima passeggiata cinese. Durante la EVA si dovranno eseguire degli esperimenti, installare degli equipaggiamenti ed eseguire delle prove con l'utilizzo di viti e cacciavite.
Tian Liping, responsabile dell'addestramento ha rilasciato anche qualche anticipazione sulla tuta: "Stiamo preparando la missione dal 2006 e ci siamo concentrati principalmente sulle attività esterne, quali l'attrezzatura, la costruzione della nuova tuta e le procedure d'emergenza durante la EVA. Per i test utilizziamo da questo mese la nuova tuta, il nuovo equipaggiamento è una vera sfida, i movimenti sono seriamente limitati e il peso è intorno ai 110kg. Anche sollevare un foglio di carta, diventerà una missione impossibile se non si è eseguito un lungo allenamento."
Il corpo astronauti cinese attuale è composto da 14 persone, ma Yang ha annunciato che ci saranno presto nuove selezioni, il numero rimarrà lo stesso, per cui ci saranno delle defezioni dal corpo attuale, probabilmente chi ha già volato e riveste ora incarichi diversi, come Liwei. E' stato anche annunciato che per ora non c'è l'intenzione di aprire le candidature anche alle donne, il corpo astronauti cinese rimarrà quindi ancora per un po', completamente maschile.
Sempre Yang: "Il primo gruppo di astronauti è stato scelto nel 1990 e dopo un duro addestramento è stato in grado di iniziare il nostro programma umano, all'epoca i requisiti principali erano fisici e psicologici, oggi dopo le nostre prime missioni e osservando anche gli astronauti di altre nazioni abbiamo capito che un buon astronauta deve avere qualche cosa di più della resistenza fisica e psicologica, un astronauta riveste un ruolo in cui discipline come le scienze naturali e le scienze politiche sono molto importanti perchè un astronauta non parteciperà solo ad una missione spaziale, ma ha anche una responsabilità sociale nella divulgazione delle scienze spaziali."
Continua "Per questo nei nuovi corsi per i nuovi candidati ci saranno materie quali, legislazione spaziale, storia dell'aviazione, astronomia e geografia".

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.