Possibile manovra della ISS per evitare detrito cinese

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

C'è un po' di fermento per un possibile incontro ravvicinato fra la ISS e un detrito generato dal test balistico cinese Fengyun 1C che ha disintegrato un vecchio satellite per telecomunicazioni per testare un programma di "scudo spaziale", qualche mese fa.
L'incontro è previsto per oggi alle 4:26 PM EDT, la distanza prevista è di 17km, vicina al limite che richiede una manovra di sicurezza della Stazione per evitare ogni pericolo.
Si deciderà solo all'ultimo, circa due ore prima dell'incontro, se effettuare la manovrà evasiva necessaria.
Un'ulteriore complicazione è data dai computer che gestiscono l'assetto e la navigazione della ISS russi che hanno dato problemi durante l'ultima missione shuttle e che non sono ancora pienamente operativi.
Durante gli ultimi giorni Yurchikhin ha tentato più volte di reinserire i jumpers che erano stati bypassati ma i vari tentativi sono falliti, impedendo di ripristinare le linee di backup.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.