Il volo di Hawking a 0G

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E’ avvenuta ieri ed è stata un grande successo l’iniziativa che ha permesso al più grande astrofisico vivente di volare a 0G a bordo di un 727 della Zero Gravity Corp.
In tutto sono state compiute 8 parabole da 20-25 secondi.
Hawking è sempre stato monitorato durante tutto il viaggio da un team di esperti e colleghi, le fasi più critiche sono state le manovre da alternare alle fasi di 0G in cui si sono toccati gli 1.5G. Al ritorno tutti hanno testimoniato i sorrisi di apprezzamento di Hawking.
"Molte persone mi hanno chiesto perchè ho preso parte a questo volo" "Lo sto facendo per molte ragioni, prima di tutto credo che la vita sulla Terra stia correndo rischi sempre crescenti che minacciano la sua distruzione, guerre nucleari, riscaldamento planetario, virus e ingegneria genetica. E penso che l’uomo non abbia futuro se non sarà in grado di andare nello spazio, è per questo che cerco di incoraggiare l’interesse pubblico in questo campo, dimostrando che tutti possono partecipare a questi voli."
Il prezzo del biglietto è stato versato in beneficenza come pure i soldi ricavati dall’asta degli altri 8 posti a bordo di quel volo, che sono stati venduti per oltre 150.000$ anzichè i soliti 3.500$.
"Come potete immaginare, sono stato bloccato su questa sedia per quasi 40 anni e riuscire a sollevarmi da essa è stato magnifico" ha concluso Hawking.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.