Cinque rookies per una missione importante

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

STS-124, ovvero la missione che porterà in orbita il laboratorio giapponese KIBO. La data è ancora da decidere e verrà confermata solo in base agli sviluppi della prossima missione con i suoi problemi alle riparazioni dell’ET.
Mark E. Kelly comanderà la missione assistito dal pilota Kenneth T. Ham,  faranno parte della missione come "mission specialist" anche Ronald J. Garan, Stephen J. Bowen, Karen L. Nyberg e Michael E. Fossum più il giapponese Akihiko Hoshide. Solo Kelly e Fossum hanno già volato nello spazio per gli altri 5 sarà una "prima volta". L’intento è chiaramente quello di far partecipare tutti i rookies ad almeno una missione prima del ritiro dello shuttle e la successiva drastica riduzione dei voli e del corpo astronauti. Hoshide è infatti l’unico che per ora volerà con lo shuttle dell’intera classe di astronauti del 2004.
Alcune note particolari, Garan è stato addestrato come pilota ma la sua prima missione lo vedrà impiegato come mission specialist, era già successo in passato anche ad altri piloti come David S. Griggs e Steven R. Nagel.
Garan e Nyberg sono stati impiegati come "acquanauti" durante le missioni NEEMO-9 e NEEMO-10 nel laboratorio subacqueo Acquarius costruito in collaborazione fra NASA e NOAA.
Hoshide invece è entrato nel gruppo degli astronauti "internazionali" della NASA solo nel 2004, precedentemente aveva seguito l’addestramento presso la "Città delle Stelle" a Mosca sulla Soyuz TMA.
Kelly e Fossum, gli unici due veterani hanno volato già insieme l’anno scorso nella missione STS-121.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.