Partito e arrivato sulla ISS l’equipaggio della Expedition 38

Il lancio della Soyuz TMA-11M. Credit: NASA TV.
Il lancio della Soyuz TMA-11M. Credit: NASA TV.
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

A bordo della capsula Soyuz TMA-11M, l’equipaggio della prossima Expediton 38 è partito questa notte dal Cosmodromo di Baikonur in Kazakistan alla volta della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Il decollo è avvenuto in perfetto orario, alle 10:14 ora locale (04:14 GMT, 05:14 ora italiana) di oggi giovedì 07 novembre 2013, appena 5 minuti dopo il passaggio della ISS sulla verticale della base di lancio di Baikonur e che è stata raggiunta al termine di un inseguimento durato soltanto 6 ore dal momento del lancio, durante le quali la capsula Soyuz ha effettuato 4 orbite intorno alla Terra.

L'equipaggio della Soyuz TMA-11M: da sinistra Koichi Wakata, Mikhail Tyurin and Rick Mastracchio. Credit: Gagarin Cosmonaut Training Center.

L’equipaggio della Soyuz TMA-11M: da sinistra Koichi Wakata, Mikhail Tyurin e Rick Mastracchio. Credit: Gagarin Cosmonaut Training Center.

A bordo della Soyuz TMA-11M hanno raggiunto la ISS il comandante Mikhail Tyurin, cosmonauta Russo che ha già trascorso nello spazio 542 giorni nelle due precedenti visite sulla ISS, l’ingegnere di volo Rick Mastracchio, astronauta della NASA per la prima volta a bordo di una Soyuz dopo aver volato nello spazio per 40 giorni a bordo di tre missioni Shuttle, e l’astronauta Giapponese della JAXA Koichi Wakata, anch’egli un veterano delle missioni spaziali con 348 giorni complessivi maturati con due missioni Shuttle e una permanenza di lunga durata a bordo della ISS.

Una volta raggiunta la Stazione Spaziale Internazionale, la Soyuz TMA-11M si è avvicinata automaticamente alla ISS dove è attraccata alle ore 10:27 GMT (11:27 ora italiana) al portello in direzione della Terra del modulo Rassvet.

I tre componenti dell’equipaggio della Soyuz TMA-11M hanno raggiunto i 6 astronauti presenti attualmente sulla Stazione Spaziale Internazionale, i Russi Fyodor Yurchikhin (comandante della attuale Expedition 37), Oleg Kotov e Sergey Ryazansky, gli Americani Karen L. Nyberg e Michael S. Hopkins, e l’Italiano Luca Parmitano, portando a 9 il numero degli astronauti a bordo della ISS, numero più alto di occupanti dalla fine delle missioni dello Space Shuttle Americano, e a tre il numero delle capsule Soyuz contemporaneamente attraccate alla Stazione Spaziale.

L'equipaggio della Soyuz TMA-11M con la Torcia Olimpica. Credit: NASA.

L’equipaggio della Soyuz TMA-11M con la Torcia Olimpica. Credit: NASA.

Questa configurazione unusuale dell’equipaggio della ISS (dove normalmente sono ospitati al più 6 componenti) è stata richiesta per consentire il rapido transito dalla Stazione Spaziale Internazionale del quarto componente dell’equipaggio della Soyuz TMA-11M: la Torcia Olimpica destinata alla cerimonia di apertura dei XXII Giochi Olimpici Invernali che si terranno a Sochi in Russia dal 7 al 23 Febbraio 2014.

La Torcia Olimpica verrà riportata a Terra dall’equipaggio della Soyuz TMA-09M, giunto sulla Stazione Spaziale Internazionale lo scorso 28 Maggio 2013, composto dal comandante Fyodor Yurchikhin e dagli ingegneri di volo Luca Parmitano e Karen Nyberg che lasceranno la ISS la prossima domenica 10 Novembre 2013

Con la partenza di Yurchikhin, Parmitano e Nyberg l’equipaggio della ISS tornerà al consueto numero di 6 e avrà inizio la Expedition 38 che vedrà come comandante il cosmonauta Russo Oleg Kotov.

Fonte: Spaceflightnow.com.

 

Copyright immagine: NASA, Gagarin Cosmonaut Training Center

Giuseppe Corleo

Ingegnere meccanico per corso di studi, informatico in ambito bancario per professione, appassionato di tutto ciò che riguarda astronomia, astronautica, meccanica, fisica e matematica. Articolista del sito Astronautinews.it dal 2011.

Potrebbe anche interessarti...