Taggato: ESA

Hubble e Cassini rivelano nuovi dettagli sui geyser di Europa ed Encelado

Le missioni Cassini e Hubble stanno rivelando nuovi dettagli di due lune ghiacciate di Giove e Saturno, aumentando l’interesse scientifico per questi due corpi celesti che sono accomunati dalla presenza di vasti oceani al di sotto della superficie ghiacciata. I recenti studi pubblicati dai team scientifici delle due sonde raccontano due storie con molti elementi comuni.

Rientrata la Soyuz MS-02

Il comandante di Expedition 50 Shane Kimbrough insieme ai suoi compagni russi Sergey Ryzhikov e Andrey Borisenko sono rientrati sulla Terra lunedì 10 aprile alle 13:20 italiane, quando il modulo di rientro della Soyuz MS-02 è atterrato senza problemi nelle steppe del Kazakistan

L'International Berthing Docking Mechanism di QinetiQ. Credits: ESA

Il Dream Chaser utilizzerà il nuovo sistema di attracco europeo

L’Agenzia Spaziale Europea e un team di fornitori europei guidati da QinetiQ hanno siglato un accordo con Sierra Nevada Corporation per l’utilizzo sul loro nuovo mezzo spaziale Dream Chaser del International Berthing Docking Mechanism europeo, il sistema da utilizzare per il berthing e il docking con altri mezzi o avamposti spaziali.

Cassini si prepara al gran finale

Il 26 aprile la sonda Cassini inizierà la prima delle 22 orbite attraverso il gap di 2400 km tra Saturno e i suoi anelli: l’ultima di queste orbite, la porterà a bruciare nell’atmosfera del gigante gassoso il 15 settembre. Sarà il gran finale di una straordinaria missione durata 20 anni e costellata di successi, scoperte e meravigliose immagini del cosmo.

Prolungata di tre mesi la missione di Peggy Whitson sulla ISS

L’americana Peggy Whitson, già prossima a battere il record di permanenza a bordo della ISS per gli astronauti NASA, ha ottenuto un’estensione della sua missione della durata di tre mesi. Segui la discussione su ForumAstronautico.ithttp://www.forumastronautico.it/index.php?topic=26463.0Licenza+ (C) Associazione...

Il futuro proposto da NASA passa per l’orbita cislunare

La NASA vorrebbe guidare i prossimi passi dell’esplorazione spaziale tornando nelle vicinanze della Luna, dove gli astronauti assembleranno e testeranno i sistemi necessari alle impegnative missioni verso lo spazio profondo e verso Marte.