È iniziato l’addestramento dei candidati astronauti dell’ESA

I mockup del modulo laboratorio europeo Columbus e del Node 2 situati presso il centro di addestramento astronauti di Colonia Credits: ESA

L’Agenzia Spaziale Europea ha ufficialmente dato il benvenuto al nuovo gruppo di candidati astronauti lo scorso 3 aprile presso l’European Astronaut Centre (EAC) di Colonia, in Germania, all’inizio del loro periodo di addestramento base della durata di un anno.

I candidati astronauti vengono accolti all’ingresso dell’European Astronaut Centre di Colonia. Credits: ESA – S. Corvaja

I candidati astronauti dell’ESA Sophie Adenot, Pablo Álvarez Fernández, Rosemary Coogan, Raphaël Liégeois e Marco Sieber fanno parte della classe degli astronauti dell’ESA del 2022, selezionati fra oltre 22.500 candidati provenienti dagli stati membri dell’ESA nel novembre 2022.

Il gruppo ha preso servizio presso l’EAC per iniziare l’addestramento secondo gli standard specificati dai partner della Stazione Spaziale Internazionale.

Nel corso del loro primo anno di training, i candidati astronauti, o AsCan (Astronaut Candidates) dovranno apprendere nozioni di esplorazione spaziale inclusi gli approfondimenti tecnici e scientifici, gli aspetti dei sistemi spaziali e delle operazioni, gli addestramenti per le attività extraveicolari e per la sopravvivenza in ambienti ostili. Le prime settimane di presenza a Colonia saranno trascorse dai candidati nel processo di familiarizzazione con l’ESA e con le sue strutture, assistendo a dei seminari scientifici e svolgendo dei test fisici.

Alexander Gerst introduce il modulo Columbus ai futuri astronauti dell’ESA. Credits: ESA – S. Corvaja

Al termine dell’addestramento base, previsto per la primavera 2024, i candidati verranno certificati come astronauti dell’ESA e saranno quindi pronti per affrontare la fase di addestramento per la Stazione Spaziale, denominato Pre-assignment training. Una volta assegnati a una missione, gli astronauti inizieranno l’addestramento specifico, il quale includerà l’utilizzo dei moduli e delle tecnologie dell’Agenzia Spaziale Europea e il training con i partner internazionali.

I candidati astronauti si sono uniti al corrente gruppo degli astronauti dell’ESA che sono impegnati attivamente nelle missioni spaziali e in progetti di ricerca. Il prossimo astronauta europeo che volerà nello spazio, è Andreas Mogensen con la sua missione Huginn, la cui partenza è prevista il prossimo mese di agosto.

Come prevedibile, i candidati selezionati sono eccitati per l’inizio del loro percorso per diventare astronauti dell’ESA divenendo parte di un team dedicato all’esplorazione spaziale, pronto ad affrontare le insidie delle future missioni spaziali.

I candidati nel loro primo giorno di addestramento, presso il Neutral Buoyancy Facility (l’enorme piscina per l’addestramento alle attività extraveicolari) dell’European Astronaut Centre (EAC). Accanto all’astronauta dell’ESA Alexander Gerst vi è la candidata astronauta dell’Australian Space Agency Katherine Bennell-Pegg. Il capo dello Space Training Team dell’ESA, Ruediger Seine, è in basso a sinistra mentre l’istruttore per le attività extraveicolari e capo del training per le attività extraveicolari dell’ESA presso l’EAC, Hervé Stevenin, è la persona che sta parlando al centro. Credits: ESA – S. Corvaja

«Siamo entusiasti di accogliere Sophie, Pablo, Rosemary, Raphaël e Marco all’EAC di Colonia per il loro training base. Questi cinque aspiranti astronauti sono stati selezionati tra un folto gruppo di concorrenti altamente qualificati e molto competitivi, perché hanno dimostrato di possedere tutte le qualità per poter diventare astronauti dell’ESA» ha dichiarato Frank De Winne, capo dell’European Astronaut Centre e manager per l’ESA, del programma della Stazione Spaziale Internazionale.

«Non vediamo l’ora di supportarli in ciascun passo del loro cammino di addestramento, in preparazione delle future missioni spaziali» ha concluso l’ex astronauta De Winne.

Fonte: ESA

  Questo articolo è © 2006-2024 dell'Associazione ISAA, ove non diversamente indicato. Vedi le condizioni di licenza. La nostra licenza non si applica agli eventuali contenuti di terze parti presenti in questo articolo, che rimangono soggetti alle condizioni del rispettivo detentore dei diritti.

Commenti

Discutiamone su ForumAstronautico.it

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio, basket e birra artigianale. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' socio dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)