Arrivare su Marte

Marte come apparirebbe visto da 2500 km di distanza

3 Risposte

  1. Giuseppe ha detto:

    Vorrei sapere se x raggiungere una cometa o un asteroide vagante si utilizzano tecniche analoghe o viceversa differenti e quali. Grazie

    • Gianmarco Vespia ha detto:

      Parzialmente. Alcune traiettorie per destinazioni lontane utilizzano altre manovre per guadagnare delta v, ad esempio la fionda gravitazionale. Invece, per l’ultimo tratto non si possono usare le tecniche di aerobraking e la manovra edl che si utilizzano su Marte, perché comete e asteroidi sono privi di atmosfera.

  2. Luigi Chiaverina ha detto:

    Grazie per questa ottima sintesi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.