La NASA ha selezionato sei nuovi direttori di volo

Classe 2018 di direttori di volo: Allison Bolinger, Pooja Jesrani, Adi Boulos, Paul Konyha, Rebecca Wingfield, Marcos Flores. Credits: Robert Markowitz

La NASA ha selezionato tre uomini e tre donne che si uniranno al corpo d’elite dei Direttori di volo per guidare il Controllo Missione in varie nuove operazioni al Johnson Space Center a Houston.

I nuovi Direttori di volo riceveranno un ampio corso di formazione sui controlli di volo e sui sistemi dei veicoli, così come sulla leadership delle operazioni e la gestione dei rischi, prima di essere pronti a sedersi dietro la console del direttore di volo nel controllo missione a supporto degli astronauti NASA. Quando faranno ciò, entreranno a far parte del parte del piccolo gruppo di 97 persone ad essere designate Direttori di volo da quando il famoso Cristopher C. Kraft, il primo di tutti, lo divenne nel 1958.

“Si tratta di un eccezionale gruppo di futuri leader per il Direttorato delle Operazioni di volo. Siamo molto contenti di averli a bordo.”

Questa la duchiarazione di Brian Kelly, direttore delle Operazioni di Volo al Johnson Space Center.

Unendosi agli altri 26 Direttori di volo attualmente impiegati al Controllo Missione di Houston, questo gruppo avrà l’opportunità di sovraintendere una varietà di voli spaziali con equipaggio legati alla Stazione Spaziale Internazionale inclusa l’integrazione delle navette spaziali commerciali abitate americane nella gamma di veicoli che possono attraccare all’avamposto orbitante, cosi come le missioni della navicella Orion verso la Luna e oltre.

“Il lavoro del direttore di volo non è facile, e svolgiamo queste selezioni molto attentamente. Abbiamo avuto un ottimo gruppo di candidati, pertanto siamo stati in grado di scegliere sei individui che hanno lavorato in molte aeree del volo spaziale con equipaggio. Apporteranno un bagaglio di esperienza di alto livello fondamentale per intraprendere nuove, eccitanti missioni.” – ha dichiarato Holly Ridings, capo dei Direttori di volo al Johnson Space Center di Houston.

I Direttori di volo comandano e coordinano l’operato di vari team: controllori di volo, ricercatori, ingegneri e personale di supporto sparso in tutto il mondo. L’operato di queste figure professionali dipende dalle decisioni critiche in tempo reale che i Direttori di Volo prendono nelle varie situazioni, con l’obiettivo primario di mantenere gli astronauti al sicuro.

Ecco il video con la presentazione (in inglese) dei nuovi Direttori di volo.

Ed ecco qualche dato  personale sui nuovi arrivati:

Allison Bolinger –  da Lancaster, nello stato dell’Ohio, cominciò la sua carriera nella NASA come una stagista nel 2001, prima di laurearsi in ingegneria aerospaziale nella Purdue University nel 2004. Una volta diventato un impiegato alla NASA a tempo pieno dopo la laurea, ha supportato svariate passeggiate spaziali in vari ruoli, incluso come controllore di volo principale nel corso della passeggiata spaziale svolta nel corso dell’ultima missione dello space shuttle Endeavor. Più recentemente, ha assunto il ruolo di vice-capo del Neutral Buoyancy Laboratory, gestendone le operazioni giornaliere.

Adi Boulos – cresciuto a Palos Hills, nell’Illinois e a Fair Lawn, nel New Jersey e si laureò in ingegneria aerospaziale nella Università dell’Illinois a Urbana Champaign. Cominciò la sua carriera nella NASA nel 2008 e fu uno dei primi controllori di volo a gestire le reti dei computer del sistema centrale della Stazione Spaziale. Oltre a questo compito, Boulos ha, inoltre, lavorato nel programma Orion sul sistema di recupero della navicella dopo gravi malfunzionamenti.

Jose Marcos Flores – da Caguas, Porto Rico, è stato stagista a molti centri della NASA, mentre lavorava alla sua laurea in ingegneria meccanica all’università di Porto Rico.  Entrò come impiegato a tempo pieno al Johnson Space Center nel 2010 come ingegnere di sistema, aiutando lo sviluppo di un nuovo simulatore della Stazione Spaziale. Continuò diventando un controllore di volo per il sistema di controllo termico. Ha anche ottenuto una laurea magistrale in ingegneria aerospaziale alla Purdue University.

Pooja Joshi Jesrani – nata in Inghilterra immigrò a Houston durante la sua infanzia. Jesrani cominciò la sua carriera come stagista per la United Space Alliance (USA) prima di laurearsi in ingegneria aereospaziale all’università del Texas a Austin nel 2007. Nel suo lavoro prima in USA e più tardi nella NASA, ha supportato il controllo di volo della Stazione Spaziale in molte posizione, incluso la gestione dei sistemi di supporto e di propulsione della Stazione Spaziale, e poi come CAPCOM, parlando direttamente con gli astronauti nello spazio. Recentemente, Jesrani stava lavorando per integrare le operazioni di missione per i prossimi voli delle capsule commerciali.

Paul Konyha III – nato a Manhasset, nello stato di New York, ha completato le scuole superiori a Mandeville, in Luisiana. Ha servito nella United States Air Force dal 1996 al 2016, quando si ritirò come tenente colonnello dopo avere supportato un grande numero di operazioni e posizioni di leadership per numerosi sistemi spaziali. Da allora, ha guidato il design, i test e le operazioni di tutti i payloads del Dipartimento della Difesa nel voli con equipaggio facenti parti dello Space Test Program. Konyha si è laureato in ingegneria meccanica nella Louisiana Tech University, poi ha conseguito prese una laurea magistrale in arti e scienze operazionali militare e una in ingegneria astronautica rispettivamente dall’Air University e dall’Università della Sud California.

Rebecca J. Wingfield – proveniente da Princeton, Kentucky, è stata stagista presso il Kennedy Space Center di NASA prima di laurearsi in ingegneria meccanica nell’Università del Kentucky nel 2007. Si è unita al team dei controllori di volo al Johnson Space Center nel 2007 come contractor della United Space Alliance, supervisionando i compiti di manutenzione che gli astronauti conducono nello spazio. Successivamente è diventata una CAPCOM e addestratrice degli equipaggi che si preparavano alla loro missione sulla della Stazione Spaziale Internazionale. Ha altresì conseguito una laurea magistrale in ingegneria dei sistemi all’Università di Houston.

Credits: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=27962.0

Marco Vezzoli

Mi sono appassionato al mondo astronautico qualche anno fa guardando il film Apollo 13. Gestisco un pagina instagram a tema astronomico (@astro.marco).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.