Mars Helicopter volerà su Mars 2020

Mars Helicopter, un piccolo elicottero autonomo, viaggerà con il rover Mars 2020 della NASA. La missione è attualmente programmata per un lancio nel luglio 2020, per dimostrare la fattibilità e il potenziale dell’utilizzo di veicoli più pesanti dell’aria sul Pianeta Rosso.

“La NASA ha una storia orgogliosa di primati”, ha dichiarato l’amministratore della NASA Jim Bridenstine. “L’idea di un elicottero che voli i cieli di un altro pianeta è elettrizzante. Mars Helicopter racchiude molte promesse per le nostre future missioni di scienza, scoperte e esplorazione di Marte. “

Il senatore repubblicano del Texas John Culberson ha fatto eco all’apprezzamento di Bridenstine sull’impatto dei primati americani sul futuro dell’esplorazione.

“È giusto che gli Stati Uniti d’America siano la prima nazione nella storia a volare con il primo mezzo più pesante dell’aria in un altro mondo”, ha detto Culberson. “Questo entusiasmante e visionario traguardo ispirerà i giovani di tutti gli Stati Uniti a diventare scienziati e ingegneri, aprendo la strada a scoperte in futuro ancora più grandi.”

Avviato nell’agosto 2013 come progetto di sviluppo tecnologico presso il Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA, Mars Helicopter ha dovuto dimostrare che grandi cose potevano arrivare da piccole dimensioni. Il risultato dei quattro anni di progettazione, test e riprogettazione del team ha un peso di poco meno di 1,8kg. La sua cellula ha le dimensioni di una palla da softball e le sue doppie pale controrotanti si aggrapperanno alla sottile atmosfera marziana a quasi 3.000 giri al minuto, circa 10 volte la velocità di quelle di un elicottero sulla Terra.

“Esplorare il pianeta rosso con Mars Helicopter è un esempio di unione riuscita tra scienza e innovazione tecnologica ed è un’occasione unica per far progredire l’esplorazione di Marte”, ha dichiarato Thomas Zurbuchen, Amministratore associato per la Direzione della missione scientifica della NASA presso la sede dell’agenzia a Washington. “Dopo che i fratelli Wright hanno dimostrato 117 anni fa che un volo propulso, continuato e controllato era possibile qui sulla Terra, un altro gruppo di pionieri americani potrebbe dimostrare che lo stesso può essere fatto su un altro mondo.”

L’elicottero contiene anche funzionalità specifiche necessarie per il funzionamento su Marte, comprese le celle solari per ricaricare le sue batterie agli ioni di litio e un meccanismo di riscaldamento per tenerlo caldo durante le fredde notti marziane. Ma prima che l’elicottero possa volare su Marte, deve arrivarci. Lo farà attaccato alla pancia del rover Mars 2020.

“Il record di altitudine per un elicottero che vola qui sulla Terra è di circa 40.000 piedi (12km circa). L’atmosfera di Marte è solo l’1% di quella della Terra, quindi quando il nostro elicottero si troverà sulla superficie di Marte, sulla Terra sarebbe equivalente a 100.000 piedi di altezza (30km)”, ha detto Mimi Aung, progettista di Mars Helicopter presso il JPL. “Per farlo volare a quella bassa densità atmosferica, abbiamo dovuto analizzare tutto, renderlo il più leggero possibile pur dovendo essere il più forte e potente possibile”.

Una volta che il rover arriverà sulla superficie del pianeta, si troverà in una posizione adatta per dispiegare l’elicottero e posizionarlo sul terreno. Il rover verrà quindi allontanato dall’elicottero a una distanza di sicurezza da cui trasmetterà i comandi. Dopo che le batterie si saranno caricate e una miriade di test saranno completati, i controllori sulla Terra ordineranno all’elicottero di Marte di fare il suo primo volo autonomo nella storia.

“Non abbiamo un pilota e la Terra sarà a diversi minuti luce di distanza, quindi non c’è modo di manovrare questa missione in tempo reale”, ha affermato Aung. “Invece, abbiamo una capacità di volo autonomo che sarà in grado di ricevere e interpretare i comandi da terra, e quindi far volare la missione da sola.”

La campagna di test di volo si completerà in 30 giorni e includerà fino a cinque voli con distanze sempre maggiori, fino a qualche centinaio di metri, e durate fino a 90 secondi ciascuno. Al suo primo volo, l’elicottero effettuerà una breve salita verticale a 3 metri, dove rimarrà sospeso per circa 30 secondi.

Come dimostratore tecnologico, Mars Helicopter è considerato un progetto ad alto rischio e alta ricompensa. Se non funziona, la missione di Mars 2020 non subirà alcun impatto, se funziona, gli elicotteri potrebbero avere un vero futuro come esploratori per poter raggiungere siti non raggiungibili via terra.

“La capacità di vedere chiaramente cosa c’è oltre la prossima collina è cruciale per i futuri esploratori”, ha detto Zurbuchen. “Abbiamo già ottime visioni di Marte dalla superficie e dall’orbita. Con la dimensione aggiunta da una vista dall’alto di un velivolo come questo possiamo solo immaginare quali potranno essere le future missioni.”

Mars 2020 sarà lanciato con un razzo Atlas V di United Launch Alliance (ULA) dallo Space Launch Complex 41 presso Cape Canaveral in Florida, e dovrebbe raggiungere Marte nel febbraio 2021.

Il rover condurrà valutazioni geologiche del suo sito di atterraggio su Marte, determinerà l’abitabilità dell’ambiente, cercherà i segni di antica vita marziana e valuterà le risorse naturali e i rischi per i futuri esploratori umani. Gli scienziati useranno gli strumenti a bordo del rover per identificare e raccogliere campioni di roccia e terreno, racchiuderli in tubi sigillati e lasciarli sulla superficie del pianeta per un potenziale ritorno sulla Terra in una futura missione su Marte.

Per maggiori informazioni sul Rover Mars 2020:

https://www.astronautinews.it/2016/07/16/prende-forma-rover-marziano-del-2020/ 

 

Fonte: NASA/JPL

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

https://www.forumastronautico.it/index.php?topic=27514.0

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. MayuriK ha detto:

    Che bel progetto, ricorda un sacco quei mezzi volanti che si vedono nei film di fantascienza! Speriamo vada tutto bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.