Gene Cernan: addio all’ultimo uomo che camminò sulla Luna

Eugen Cernan. Credit: NASA

Eugene Cernan, l’ultimo uomo a camminare sulla Luna, è morto lo scorso Lunedi, 16 Gennaio, circondato dalla sua famiglia.

Cernan, capitano della Marina americana, ha sicuramente lasciato un segno importante nella storia delle esplorazioni spaziali; ha volato tre volte nello spazio, è stato il secondo americano ad effettuare una passeggiata spaziale durante Gemini 9A, è arrivato per due volte in orbita intorno alla Luna dove però è atterrato solo una volta come comandante di Apollo 17. E’ stato, ad oggi, l’ultimo uomo a lasciare la propria impronta sul nostro satellite.

L’Amministratore della NASA, Charles Bolden, ha commentato la dipartita di Cernan affermando:

“L’America ha perso un patriota ed un pioniere che ha contribuito a plasmare le ambizioni del nostro Paese nel fare cose che l’uomo non aveva mai fatto prima”

Charles Bolden. Credit:NASA

 

 

 

 

 

 

 

 

La famiglia ha dichiarato:

Anche ad 82 anni, Gene ha condiviso il suo desiderio affinché l’esplorazione spaziale continui ed ha incoraggiato sia i leader delle nazioni sia i giovani affinché lui non rimanga l’ultimo uomo ad aver camminato sulla Luna

Gemini 9: la prima missione di Cernan

Cernan fu uno dei 14 astronauti selezionati dalla NASA nell’Ottobre del 1963. Fu comandante della missione Gemini 9A, della durata di tre giorni, che si svolse nel giugno del 1966. Durante la missione, Cernan fu il terzo essere umano in assoluto ed il secondo americano ad effettuare una EVA.

Nel Maggio del 1969 fu il pilota del modulo lunare della missione Apollo 10. La missione prevedeva il collaudo del modulo lunare in orbita lunare; vennero eseguite manovre di discesa, di risalita, di rendez-vouz e di aggancio ma non lo storico primo landing, che come risaputo avvenne poi con la missione successiva, Apollo 11. Il modulo arrivò fino a 8 miglia nautiche (circa 15 km) dalla superficie lunare.

Durante un’intervista nel 2007, Cernan ha dichiarato:

Io continuo a dire a Neil Armstrong che con la nostra missione abbiamo dipinto in cielo una linea bianca fino alla Luna, in modo che non si perdesse, tutto quello che lui doveva fare era atterrare. Gli ho reso la vita facile

Apollo 17: l’ultima missione sulla Luna

La carriera di Cernan si concluse come comandante dell’ultima, storica, missione verso la Luna del Dicembre 1972.

La missione Apollo 17 stabilì diversi record per il volo spaziale umano, tra cui la più lunga permanenza sul suolo lunare, il tempo totale di attività extraveicolare (22 ore e 6 minuti), la più alta quantità di campioni raccolti, il più lungo soggiorno in orbita lunare (147 ore e 48 minuti).

Cernan e il suo collega Harrison H. Schmitt si fermarono per ben tre giorni sulla superficie lunare nella valle di Taurus-Littrow, conducendo tre periodi di attività extraveicolare, raccogliendo campioni ed utilizzando strumenti scientifici.

Mentre lasciava il nostro satellite, Cernan dichiarò:

La sfida americana di oggi ha forgiato il destino dell’uomo di domani. Lasciamo la Luna e la valle di Taurus-Littrow, la lasciamo come siamo venuti, e, se Dio vuole, ci ritorneremo, con pace e speranza per tutta l’umanità

Cernan ed Evans durante la missione Apollo 17. Credit:NASA

 

 

 

 

 

 

Ricordando la missione, durante il 50° anniversario della NASA, Cernen dichiarò:

La missione Apollo 17 fu costruita sulla base delle precedenti missioni. Abbiamo avuto un rover lunare e siamo stati in grado di coprire molta più strada di chiunque altro. Siamo stati sulla superficie lunare un po’ più a lungo, raggiungendo una zona piena di montagne per imparare un po’ di più sulla storia e sull’origine del nostro satellite

Apollo 17. Cernan e la bandiera americana sulla Luna. Credit: NASA

Durante questa missione, l’equipaggio ha scattato una delle fotografie più famose che ritrae la Terra con un emisfero completamente illuminato, si possono ben vedere l’Africa, la penisola arabica e il polo Sud. Qualcuno chiamò questa fotografia “Blue Marble”.

La famosa fotografia “Blue Marble” scattata il 7 Dicembre 1972. Credit: NASA

Parlando di tale fotografia, nel 2008, Cernan ha dichiarato:

Qual’è il vero significato di questa immagine? L’ho sempre detto e continuo a credere che, guardandola cinquanta o cent’anni dopo rispetto a quando è stata scattata, si possa capire davvero il significato della missione Apollo. Si può capire cosa abbiamo fatto quando abbiamo lasciato, per davvero, il nostro pianeta per giungere su un altro corpo celeste che abbiamo chiamato casa. Forse lo abbiamo fatto troppo presto.

Il primo Luglio del 1976, Cernan si ritirò dalla Marina e concluse la sua carriera alla NASA. Fu commentatore televisivo per le prime missioni dello Space Shuttle.

Nato il 14 Marzo 1934, si è diplomato presso la Proviso Township High School ed ha ricevuto la Laurea in Ingegneria Elettrica dalla Purdue University nel 1956. Ottenne un Master of Science in Ingegneria Aeronautica presso la U.S. Naval Postgraduate School di Monterey, in California.

Fonte: NASA

A causa di un refuso l’articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=26193.0

Mauro Giaffreda

Da sempre affascinato dallo spazio e da tutto ciò che lo circonda. Si laurea in ingegneria aerospaziale presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma, cercando un modo per trasformare una passione in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.