Terzo successo consecutivo per il GSLV indiano

Il lancio del GLSV-F05 con a bordo il satellite meteorologico INSAT-3DR (C) ISRO.

Si è trattato del terzo lancio consecutivo coronato dal successo per il vettore GSLV (Geosynchronous Satellite Launch Vehicle), quello effettuato dall’agenzia spaziale indiana ISRO lo scorso Giovedì 8 Settembre alle 11:20 GMT, dal Second Launch Pad del Satish Dhawan Space Center situato sulla costa della Baia del Bengala, 80 km a nord della città di Chennai.

Il primo stadio a propellente solido del GSLV ed i suoi quattro boosters laterali Vikas funzionanti a idrazina e tetrossido di azoto, unitamente all’upper stage criogenico di sviluppo indigeno CUS (Cryogenic Upper Stage) hanno funzionato per circa 17 minuti, collocando il satellite meteorologico INSAT-3DR da 2211 kg in un orbita di trasferimento geostazionario (GTO).

Quello di Giovedì scorso è stato, come detto, il terzo lancio consecutivo del GSLV terminato con esito positivo, dopo la serie di fallimenti che ha falcidiato il suo sviluppo negli scorsi anni.

Questo vettore, alto 49 metri, è stato ideato per superare le capacità del precedente cavallo da battaglia indiano PSLV, riuscendo a lanciare satelliti fino a 2,5 tons di peso.

 

I detriti che si vedono cadere nelle prime fasi del lancio, sono le pannellature termiche che servono a mantenere in temperatura i propellenti liquidi del razzo. (C) ISRO.

I detriti che si vedono cadere nelle prime fasi del lancio, sono le pannellature termiche che servono a mantenere in temperatura i propellenti liquidi del razzo. (C) ISRO.

 

Il filmato del lancio.

 

Il satellite INSAT-3DR poco prima di essere chiuso nel fairing del GSLV-F05. (C) ISRO.

Il satellite INSAT-3DR poco prima di essere chiuso nel fairing del GSLV-F05. (C) ISRO.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=25691.0

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.