Samantha chiama i ragazzi dei carceri minorili di Bologna e Milano

Il collegamento radio di Samantha Cristoforetti con i ragazzi del carcere minorile Beccaria di Milano. Credit: Alessandro Recanzone
Il collegamento radio di Samantha Cristoforetti con i ragazzi del carcere minorile Beccaria di Milano. Credit: Alessandro Recanzone

Sabato 18 Aprile l’astronauta dell’ESA Samantha Cristoforetti è stata impegnata in un nuovo collegamento radio, come già diverse volte sperimentato nel corso della sua missione, ma questa volta con degli interlocutori speciali per un’iniziativa di grande valore sociale.

Gli studenti a cui Samantha ha risposto, cercando di soddisfare le più svariate curiosità, si trovano detenuti presso gli istituti penitenziari minorili di Bologna e Milano. Si tratta di una prima mondiale, fortemente voluta dalla nostra connazionale e resa possibile, dopo lunghe pratiche amministrative, grazie alla lungimiranza dei direttori degli istituti e del Dipartimento per la Giustizia Minorile del Ministero della Giustizia.

Presso gli istituti, i ragazzi seguono corsi finalizzati all’ottenimento della licenza scolastica e di avviamento a una professione. Prepararli a un evento così fuori dal comune è stata l’occasione per portarli a sognare e stimolare la curiosità che in tutti noi suscita la professione dell’astronauta,  dopotutto chi di noi non avrebbe voluto essere astronauta da grande?

I ragazzi inoltre, ascoltando gli esperti intervenuti presso gli istituti, si sono resi conto che la condizione degli astronauti è incredibilmente simile alla loro, costretti a trascorrere un lungo periodo negli spazi confinati della Stazione Spaziale Internazionale. La fantasia corre veloce, bastano davvero poche parole per incuriosirli e interessarli a tematiche lontanissime dal loro trascorso tormentato e fatto di sofferenza.

Alle ore 16.17, la voce di Samantha Cristoforetti si è ascoltata forte e chiara presso la stazione radio di appoggio di Casale Monferrato, IK1SLD, gestita dal team guidato da Claudio Ariotti. Il collegamento è avvenuto con il setup detto “telebridge”, con il quale presso la scuola non è necessario installare un apparato radio ma è sufficiente una telefonata alle stazioni ARISS predisposte e disponibili a svolgere il compito di “ponte radio” con la ISS, in quest’occasione proprio la stazione italiana di Casale Monferrato. Dopo le iniziali e necessarie verifiche tecniche con Samantha Cristoforetti da parte dell’operatore IK1SLD, il direttore dell’istituto penale minorile di Bologna ha salutato e ringraziato la nostra connazionale dell’opportunità e dato il via alla sequenza di domande e risposte dei ragazzi. Nei quasi 9 minuti a disposizione (questa è tipicamente la durata di un passaggio visibile della ISS sopra una località) i ragazzi hanno ottenuto 8 risposte ad altrettante domande preparate nel corso delle settimane che hanno preceduto l’evento.

Circa 90 minuti più tardi, dopo aver compiuto una intera orbita intorno al nostro pianeta, la ISS è tornata in visibilità per la stazione di Casale Monferrato e la procedura si è ripetuta, questa volta per dare la parola ai ragazzi detenuti presso l’istituto Cesare Beccaria di Milano. Ad occuparsi degli aspetti tecnici i volontari di ARI Erba, Alessandro Recanzone IZ2BZP e Maurizio Grassini IZ2FDX, e a portare i saluti e i ringraziamenti a Samantha da Milano una ospite d’eccezione, suor Grazia Pizzarello, che fu insegnante di Samantha all’epoca della scuola media. I ragazzi del Beccaria hanno rivolto 9 domande prima dei saluti finali di rito accompagnati da un caloroso applauso.

Tra le domande dei ragazzi, curiosità su cosa potrebbe succedere se ci si procurasse una ferita da taglio in orbita, se si prova paura a rimanere nello spazio, se c’è occasione di contattare i propri amici e famigliari, come si passa il tempo libero, e altre. Tutte curiosità molto vicine all’esperienza di vita vissuta dai ragazzi, alle quali Samantha ha risposto, come di consueto, con entusiasmo e dettaglio.

Data la natura particolare dell’evento non è stato possibile effettuare riprese video o fotografiche dei ragazzi impegnati nel contatto. La seguente registrazione audio del collegamento con Bologna e video di quello con l’istituto Beccaria di Milano, in cui i ragazzi non vengono inquadrati, consentono di riascoltare l’audio dei brevi colloqui.

Bologna

Registrazione audio del collegamento radioamatoriale di Samantha Cristoforetti con l’istituto penitenziario minorile di Bologna.

 

Milano

Video del collegamento radioamatoriale di Samantha Cristoforetti con l’istituto penitenziario minorile Cesare Beccaria di Milano.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=23409.0

Gianpietro Ferrario

Appassionato di astronomia, astronautica e radioamatore, conferenziere presso il Planetario di Lecco. Membro del gruppo di lavoro ARISS Europa, dedito all'organizzazione di contatti radio tra le scuole e gli astronauti a bordo della ISS. Socio e consigliere dell'associazione ISAA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.