Johann-Dietrich Woerner sarà il nuovo Direttore Generale dell’ESA

copyright ESA - P.Carril

Oggi il Consiglio dell’Agenzia Spaziale Europea ha annunciato la nomina di Johann Dietrich Woerner come prossimo Direttore Generale dell’ESA, per un periodo di quattro anni a partire dal primo luglio 2015.

Egli succederà a Jean-Jacques Dordain, il cui mandato termina il 30 giugno 2015.

Woerner è attualmente Presidente del Consiglio di Amministrazione della DLR, il Centro Aerospaziale Tedesco.

Nato a Kassel nel 1954, Woerner prima di arrivare alla guida del DLR ha studiato ingegneria civile alla Technische Universität di Berline e alla Technische Hochschule di Darmstadt. Prima di laurearsi nel 1985 ha vissuto 2 anni in Giappone per completare i suoi studi sulla sicurezza nei terremoti. Successivamente e fine al 1990 ha lavorato alla König und Heunisch. In quell’anno è tornato a Darmstadt per una cattedra di ingegneria civile arrivando a dirigere il locale Testing and Research Institute e successivamente come presidente dell’intera Technische Universität Darmstadt.
Negli anni ha ricevuto diversi riconoscimenti e attestati di merito fra cui quelli dell’accademia di scienze Berlin Brandenburg e dell’accademia Leopoldina di scienze. Ha ricevuto dottorati onorari dalla State University di New York, dal politecnico di Bucharest (Romania), dalla Saint Petersburg University for Economics and Finance (Russia) e dall’École Centrale di Lyon (Francia).
Per la biografia completa: http://www.dlr.de/dlr/en/desktopdefault.aspx/tabid-10329/510_read-204

Fonte: ESA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=22715.0

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.