Il poster della Expedition 42 con Samantha Cristoforetti

Il poster della Expedition 42 (particolare). Credit: NASA
Il poster della Expedition 42 (particolare). Credit: NASA

Il poster in stile cinematografico della Expedition 42, rilasciato ieri dalla NASA, è ispirato al film Guida galattica per gli autostoppisti basato sull’omonima celebre serie di fantascienza comica di Douglas Adams. È stato realizzato da Sean Collins. I costumi sono di Melissa Johnson, gli oggetti di scena di Glenn Johnson.

Il poster è intotolato The Expedition 42’s Guide to the Galaxy—Don’t Leave Earth Without It e include il motto della serie di Adams, Don’t Panic.

I sei membri dell’equipaggio della Expedition 42 interpretano altrettanti protagonisti del film. Da sinistra a destra sono Terry Virts (NASA) e Anton Shkaplerov (Roscosmos; interpreta Zaphod Beeblebrox), Aleksandr Samokutyayev (Roscosmos; Humma Kavula), Barry “Butch” Wilmore (NASA; Arthur Dent), Elena Serova (Roscosmos; Ford Prefect) e Samantha Cristoforetti (ESA; Trillian). Appare anche il robot della ISS Robonaut 2 che rappresenta Marvin l’androide paranoico.

Il poster della Expedition 42. Credit: NASA

Il poster della Expedition 42. Credit: NASA

La scelta del film è legata al numero di identificazione nel nome di questa spedizione, il 42. Nel film la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto, la più nota citazione della serie di Adams, è appunto il numero 42.

Da diversi anni, fino dal programma Shuttle, la NASA rilascia poster ufficiali a tema per le missioni spaziali con equipaggio che imitano lo stile, le ambientazioni e i personaggi nelle locandine di alcuni film di successo, come The Matrix o le saghe Star Trek e Harry Potter.

Nei poster gli astronauti assumono le pose e gli atteggiamenti dei protagonisti nelle locandine originali. In alcuni poster gli astronauti indossano costumi od oggetti di scena che ricordano quelli dei film.

La Expedition 42, una delle fasi di una missione di lunga durata sulla Stazione Spaziale Internazionale, inizierà nel novembre del 2014. Nell’ambito della Expedition 42 Samantha Cristoforetti, alla sua prima opportunità di volo nello spazio, condurrà la missione Futura dell’ASI.

La NASA aveva recentemente rilasciato il ritratto ufficiale dell’equipaggio della Expedition 42.


Paolo Amoroso

Si occupa di divulgazione e didattica dell'astronomia e dello spazio. Attualmente collabora con il Planetario di Milano e fino al 2012 ha lavorato per il Museo Astronomico di Brera. Si interessa di astronomia, astronautica ed esplorazione dello spazio, scienza, Google, editoria digitale e tecnologie informatiche. È nel Direttivo dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA), per la quale svolge diverse attività fra cui la co-conduzione del podcast AstronautiCAST.