ISS: conclusa una EVA

Kotov e Ryazanskiy in azione nell'ultiam EVA del 2013. Credit: NASA/Rick Mastracchio.

Alexander Skvortsov e Oleg Artemyev hanno concluso una EVA di 7 ore e 23 minuti richiesta per installare una antenna telemetrica, riposizionare un esperimento e sganciare un supporto che non era più necessario dopo il trasferimento di un altro esperimento al traliccio dei carichi paganti.
L’EVA si è protratta per circa un’ora più del previsto, a causa di problemi di scarsa entità ma che hanno richiesto tempo per la soluzione, quali un gancio ed un dado incastrati.
La nuova antenna è stata montata sullo scafo del modulo Zvezda, e consente una telemetria ad alta velocità tra la stazione ed il controllo di terra in Russia. Uno dei tre ganci che dovevano assicurarla alla stazione è rimasto scollegato, ed i due cosmonauti hanno sopperito con dei cavi. Successivamente è stato prelevato, tramite un tampone, un campione di residui da un finestrino di Zvezda, per verificare la presenza di particelle prodotte dai motori di spinta.

È stato poi riposizionato un esperimento riguardante le onde plasma, ed infine si è provveduto a recuperare un pallet con campioni scientifici esposti all’ambiente spaziale per rimontarlo su di un nuovo traliccio. La struttura che in precedenza ospitava il pallet è stata smontata ed espulsa con una traiettoria sicura per l’avamposto orbitale.
Si è trattato della 180ma passeggiata spaziale destinata all’assemblaggio e manutenzione dell’ISS dal 1998, la terza di quest’anno. In questi anni, 116 astronauti e cosmonauti di 9 nazioni hanno complessivamente collezionato 1130 ore di attività nello spazio.

(immagine di repertorio)

  © 2006-2020 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Approfondisci su ForumAstronautico.it

Sviluppi e aggiornamenti su questa notizia sono disponibili su ForumAstronautico.it

Paolo Actis

Paolo ha collaborato con AstronautiNEWS dal maggio 2008 al dicembre 2017