Pronto al debutto il nuovo Falcon 9

Il razzo Falcon 9-R pronto al debutto.
Il razzo Falcon 9-R pronto al debutto. Credit: SpaceX

Presso la base di lancio Californiana di Vandenberg si stanno completando i preparativi da parte di SpaceX per il debutto della versione potenziata del vettore Falcon 9, in vista del lancio, previsto per il prossimo 15 settembre 2013, con cui verrà immesso in orbita il satellite Canadese CASSIOPE.

Si tratterà del primo lancio da parte di SpaceX dalla base Californiana dopo che il vettore Falcon 9 è già stato lanciato con successo per 5 volte dalla rampa di lancio del Complex 40 della base spaziale di Cape Canaveral in Florida.

In questo lancio debutterà la nuova configurazione del vettore Falcon 9, denominata Falcon 9 v1.1 o Falcon 9-R, che presenta diverse modifiche e miglioramenti rispetto a quella utilizzata con successo per i vari voli di prova e per le due missioni di rifornimento della Stazione Spaziale Internazionale per mezzo della capsula Dragon.

Le modifiche principali del vettore riguardano l’adozione dei nuovi motori Merlin 1D che, rispetto ai precedenti Merlin 1C, hanno una maggiore spinta e maggiore impulso specifico sia a livello del mare che nel vuoto.

Motori Merlin 1D del Falcon 9 v1,1 nella configurazione "octaweb". Credit: SpaceX.

Motori Merlin 1D del Falcon 9 v1,1 nella configurazione “octaweb”. Credit: SpaceX.

In questa nuova versione del vettore i motori del primo stadio sono sempre in numero di nove ma con una disposizione differente, non più su tre file di tre, ma con un motore centrale e gli altri 8 disposti in cerchio secondo uno schema chiamato “octaweb”.

Il corpo del vettore Falcon 9, nella sua nuova versione, è stato inoltre allungato per incrementare la capienza dei serbatoi di ossigeno liquido e cherosene (LOx/RP1), passando da una altezza massima di 53 metri a 69,2 metri.

I miglioramenti apportati a Falcon 9 hanno aumentato la capacità di trasporto in orbita terrestre bassa da una massa di circa 9.000 kg a più di 13.000 kg.

Nel lancio di debutto, il Falcon 9 v1.1 immetterà in un’orbita terrestre bassa il satellite CASSIOPE della Agenzia Spaziale Canadese, con inclinazione quasi polare e fortemente ellittica con distanza compresa fra i 300 e i 1.500 km dalla superficie terrestre.

Questo satellite, dalla massa di circa 360 kg, ha il doppio scopo di testare nuovi sistemi di comunicazione dati a larga banda e di effettuare misurazioni delle particelle cariche che interagiscono con gli strati esterni dell’atmosfera terrestre.

Il lancio del Falcon 9 v1.1 era originariamente previsto per sabato 14 Settembre, ma è adesso pianificato per domenica 15 Settembre con una finestra di lancio che si apre alle 16:00 GMT (18:00 ora Italiana).

Prima del lancio i tecnici di SpaceX effettueranno il consueto test di accensione a terra dei nove motori del primo stadio del Falcon 9 v1.1 per verificare che tutte le procedure pre lancio non presentino problemi, se completato con successo tutto sarà pronto per il lancio di domenica.

Fonti: SpaceflightNow/Spaceref.

Giuseppe Corleo

Ingegnere meccanico per corso di studi, informatico in ambito bancario per professione, appassionato di tutto ciò che riguarda astronomia, astronautica, meccanica, fisica e matematica. Articolista del sito Astronautinews.it dal 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.