Golden Spike affida a Northrop Grumman il primo contratto per il lander

La Golden Spike, compagnia presentata solo di recente e con un ambizioso piano commerciale per trasportare clienti fin sul suolo lunare entro la fine del decennio, ha annunciato d’aver siglato un contratto per lo sviluppo del lander con la Northrop Grumman.
Il lander che utilizzerà la Golden Spike è l’unico vero componente, secondo quanto annunciato dalla compagnia, a non essere attualmente presente e acquistabile sul mercato.
A differenza di lanciatore, mezzo di trasporto, stadi di trasferimento ecc.. tutti già ora disponibili per l’acquisto, nessuna compagnia aveva fino ad oggi ipotizzato la costruzione di un lander lunare, escludendo gli studi preliminari commissionati dalla NASA per l’ormai defunto Constellation.
E’ per questo che la compagnia privata ha deciso di affidare questo primo contratto, per la definizione dei requisiti che dovrà avere, all’unica compagnia che abbia mai realizzato un lander lunare per il trasporto di esseri umani, la Northrop Grumman appunto, già costruttrice, attraverso le società da cui è nata, Grumman e TRW, del LM utilizzato nelle missioni del programma Apollo.

Il design del lander non è ancora definito e sono attualmente in valutazione diversi concept, prima di congelare il progetto e proseguire con le fasi successive dello sviluppo.
Sarà proprio Northrop Grumman a definire i requisiti del lander, individuare la capacità in termini di deltaV che dovrà avere il mezzo in relazione ai siti di allunaggio prescelti e le varie caratteristiche fondamentali che dovrà avere o non avere, quali stadi, propulsori, propellenti, riutilizzabilità, autonomia, requisiti dei sistemi, flessibilità nei siti di allunaggio.
Il contratto appena firmato servirà per definire tutti questi aspetti in vista di una successiva competizione, aperta ad altre aziende, per la selezione del lander che verrà costruito.

Northrop Grumman si aggiunge quindi alle aziende con le quali Golden Spike ha già annunciato di avere in atto collaborazioni, Armadillo Aerospace, International Lunar Observatory Association, Masten Space Systems, Moon Express, Paragon Space Development Corp, Southwest Research Institute, Space Florida, United Launch Alliance e Zero Point Frontiers Corp.

Golden Spike prevede un mercato compreso fra i 15 e i 25 lanci nell’arco di un decennio a seguito del primo allunaggio e la tipologia di possibili clienti è varia, da enti di ricerca, agenzie governative, turisti, aziende private ecc.

Fonte: Golden Spike Co.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=18936

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.