Le sonde gemelle GRAIL giungono al termine della missione

Le due sonde gemelle della NASA, conosciute anche come Ebb e Flow, verranno fatte schiantare sulla Luna in modo controllato il prossimo lunedì 17 dicembre, concludendo così la missione di mappatura del campo gravitazionale del nostro satellite.
NASA terrà una conferenza stampa il giorno 13 dicembre alle 19:30 (CEST) per discutere dell’avvenuto impatto e delle attività scientifiche ad esso collegate.

La missione GRAIL, costata 496 milioni di dollari, era iniziata nel settembre 2011 con il lancio delle sonde gemelle a bordo di un Atlas 5.
Ebb e Flow erano arrivate in orbita lunare circa un anno fa, il 31 dicembre 2011 e il primo giorno del 2012 rispettivamente.

La missione principale delle due sonde è durata una novantina di giorni, da marzo a maggio; NASA ha poi deciso di estendere la fase di raccolta dei dati in modo da rendere le misurazioni più precise e accurate.

Ebb e Flow volavano in formazione attorno alla Luna misurando le piccole variazioni di distanza che intercorrevano fra loro causate dalla presenza di formazioni montuose, crateri e agglomerati di masse sulla superficie.
I risultati delle misurazioni sono stati pubblicati la scorsa settima al meeting della American Geophysical Union a San Francisco.
E’ stata resa disponibile anche una prima mappa realizzata a partire dai dati raccolti durante la missione primaria, presto verrà aggiornata con i dati raccolti durate il prolungamento della missione. Per questa fase le sonde erano state portate ad un’altitudine media di 23 km invece dei 55 km della missione primaria.

Le due sonde, ad ogni modo, non avrebbero comunque potuto proseguire ulteriormente l’attività scientifica in quanto il propellente a bordo è ormai quasi completamente esaurito.

Fonte: SPACE.com

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=18848

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.