Divorzio tra SpaceX e Stratolaunch

Stratolaunch, azienda che offrirà un servizio di lanci orbitali, ha interrotto la partnership con SpaceX che ormai durava sin dalla fondazione del progetto.

Secondo quanto riporta il sito flightglobal.com, l’amministratore delegato di Stratolaunch, Gery Wentz, ha dichiarato: “Stratolaunch e SpaceX hanno consentito di comune accordo alla rescissione del contratto di collaborazione, in quanto il progetto attuale del veicolo di lancio è cambiato in maniera significativa da quello derivato dal Falcon inizialmente previsto, e non rientra più nelle strategie a lungo termine di SpaceX”.

“Per il futuro Stratolaunch ha contattato Orbital Science Corporation per valutare e sviluppare soluzioni alternative con l’obiettivo di arrivare ad una decisione progettuale all’inizio della prossima primavera. Gli altri contractors dell’impresa continueranno il proprio lavoro secondo i piani esistenti, in quanto le loro interfacce sono già state definite”, ha aggiunto Wentz.

Nonostante la stretta collaborazione tra le due aziende, i nuovi progetti di Stratolaunch richiedevano “modifiche strutturali significative per incorporare le appendici aerodinamiche”, secondo Wentz. I concetti iniziali non prevedevano l’angolare, estensione strutturale della base delle pinne di coda, necessarie per fornire una forza di lift a velocità elevate.

Sempre secondo fonti di flightglobal.com, le modifiche al progetto avrebbero forzato SpaceX a modificare sostanzialmente i loro processi di fabbricazione, perdendo di fatto tutti i vantaggi che l’utilizzo di componenti in comune con il lanciatore Falcon 9 avrebbero comportato. Orbital Sciences è stata incaricata di “valutare diverse soluzioni che utilizzino sia componenti nuovi che esistenti”, ha dichiarato Wentz. La Orbital è tra le aziende con maggiore esperienza nel campo del lancio aerotrasportato, avendo costruito e operando il piccolo vettore Pegasus, che viene lanciato da un aereo Lockheed L-1011 modificato.

Stratolaunch si propone di costruire il più grande aeroplano mai costruito, un aereo a doppia fusoliera capace di lanciare un razzo di grossa taglia. Nei piani originali SpaceX avrebbe dovuto fornire una versione modificata a 5 motori del Falcon 9, progettata per immettere un payload di 6200 kg in orbita bassa.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=18777

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.