Problema durante i test di attracco della Progress

Il cargo russo numero 47 stava svolgendo dei test di re-docking per verificare il funzionamento di una versione migliorata del sistema automatico di rendezvous KURS-NA. Nei giorni scorsi la navicella si era sganciata dall’ISS e si era portata a circa 150 km di distanza, restando in attesa per 24 ore. Al momento di tentare l’approccio per il nuovo atttracco, però, si è manifestato un malfunzionamento, proprio mentre veniva attivato il Kurs. L’evento ha fatto scattare la procedura di “abort passivo”, in base alla quale il veicolo si porta automaticamente a distanza di sicurezza dalla stazione, a circa 3 chilometri al di sotto della medesima. Ora i tecnici russi sono al lavoro per tentare di individuare le cause del problema. Un nuovo tentativo potrebbe essere effettuato non prima di giovedì 26 p.v., ma è verosimile che il controllo missione decida di posticipare il test sino a quando il cargo giapponese HTV-3 non sia stato agganciato ed accoppiato al modulo Harmony, nella giornata di venerdì. In questo caso, dunque, il ri-attracco della Progress 47 verrebbe tentato sabato, o addirittura domenica.

fonte: NASA

  © 2006-2019 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Discutine con noi su ForumAstronautico.it

Sviluppi e aggiornamenti su questa notizia sono disponibili su ForumAstronautico.it

Paolo Actis

Paolo ha collaborato con AstronautiNEWS dal maggio 2008 al dicembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.