ATK avvia la fase di qualifica del booster a 5 segmenti

Gli ingegneri di ATK hanno dato il via alla realizzazione della versione definitiva del nuovo booster a 5 segmenti a propellente solido.

Viene dunque dato il via all'iter di qualificazione del nuovo motore che dovrà dimostrare di essere in grado di far volare il nuovo vettore SLS, e la capsula Orion, nei due voli di prova attualmente pianificati per il 2017 e 2021.

Il prossimo giugno verrà avviata la fase di riempimento dei 5 segmenti con il propellente solido che è una miscela di polvere di alluminio, perclorato di ammonio, polimeri, resine epossidiche ed ossido di ferro.

I 5 segmenti da circa 3,5 m di diametro che compongono il nuovo motore, una volta assemblati, portano alla realizzazione di un booster alto quasi 50 m contenente circa 600.000 kg di propellente solido per una potenza di 22 milioni di cavalli vapore.

Sono già state eseguite 3 accensioni su altrettanti motori di sviluppo denominati DM (Development Motor) l'ultima delle quali, con il motore DM-3, è stata
effettuata a settembre 2011.

Questo motore, che deriva direttamente dai booster a 4 segmenti utilizzati nei voli dello Space Shuttle, era stato pensato per un utilizzo come primo stadio sul vettore Ares il cui programma è stato cancellato nel 2010.

Quando NASA ha rivisto i propri piani di esplorazione spaziale, in un ottica di contenimento dei costi, ha pensato di riutilizzare il progetto di questo booster come propulsore del nuovo vettore SLS.

Appuntamento al 2013 per il primo test di accensione della versione definitiva.

Fonte : NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=17241.new#new

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.