Boeing seleziona l’Atlas-V come lanciatore della capsula CST-100

Boeing ha annunciato che uno dei vettori di United Launch Alliance (ULA), Atlas V, sarà il prescelto per lanciare la capsula Crew Space Transportation (CST)-100 dalla Space Coast della Florida.

Secondo quanto dichiarato dall’azienda americana, nel caso che la NASA scelga di finanziare adeguatamente lo sviluppo della capsula, ULA provvederà a fornire i servizi di lancio per un volo autonomo orbitale, un test di abort a velocità transoniche ed un lancio con equipaggio, tutti previsti per il 2015.

L’azienda americana ha in programma l’inizio dei test in galleria del vento con l’Atlas V e il CST-100 entro la fine del 2011, ed i risultati degli esperimenti saranno utilizzati per completare nel 2012 la preliminary design review del sistema integrato, come previsto dagli accordi con NASA per il secondo round del programma Commercial Crew Development (CCDev).

CST-100 è una capsula conica riutilizzabile, composta da un modulo abitato e da un modulo di servizio. Si basa su materiali e tecnologie consolidate, ed è in grado di trasportare in orbita bassa (e sulla ISS) fino a sette astronauti o una combinazione di persone e merci.

Fonte: Boeing

  Questo articolo è © 2006-2021 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.

Commenti

Commenta e approfondisci su ForumAstronautico.it

Matteo Carpentieri

Appassionato di astronomia e spazio, laureato in una più terrestre Ingegneria Ambientale. Lavora come lecturer (ricercatore) all'Università del Surrey, in Inghilterra. Scrive su AstronautiNews.it dal 2011.