Previsto per fine 2011 il primo volo del vettore Sojuz 2-1V

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il Generale Oleg Ostapenko Comandante delle Forze Spaziali Russe ha dichiarato che la versione leggera del razzo vettore Sojuz, la 2-1V potrebbe avere il battesimo del volo alla fine del 2011 o al più tardi entro il primo trimestre del 2012.

Il vettore conosciuto anche come Sojuz 1, è un razzo a due stadi sviluppato dall'ufficio di progettazione del Progress, attualmente un esemplare è in fase di assemblagggio all'impianto di Samara, nella regione del Volga.

Il nuovo missile è una versione modernizzata del Sojuz 2-1B, privo dei booster laterali, e spinto dei motori NK-33, quelli sviluppati nel 1970 per spingere il vettore N1, lo sfortunato razzo lunare sovietico.
Il secondo stadio, invece, è lo stesso del Sojuz 2-1B.

Il nuovo vettore è in grado di mettere in orbita di 200 chilometri un carico di 2,85 tonnellate.

I lanci potrebbero essere effettuati dagli spazioporti di Plesetsk nel nord-ovest della Russia e di Bajkonur in Kazakhstan.

Fonte: RIA Novosti

  Questo articolo è © 2006-2024 dell'Associazione ISAA, ove non diversamente indicato. Vedi le condizioni di licenza. La nostra licenza non si applica agli eventuali contenuti di terze parti presenti in questo articolo, che rimangono soggetti alle condizioni del rispettivo detentore dei diritti.