E’ stata eseguita la relocation di HTV 2

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Lo scorso Venerdì 18 Febbraio, il braccio robotico dell'ISS, o Canadarm2 ha spostato il cargo giapponese HTV-2 da un punto di aggancio ad un altro, facendo spazio per l'imminente arrivo dello Space Shuttle Discovery, il cui decollo è stato ultimamente fissato per le 22:50 italiane di Giovedì 24 Febbraio 2011.
Il cilindro tozzo ricoperto dai pannelli solari è stato spostato dal boccaporto di nadir, quello rivolto verso la Terra, del modulo Harmony alle 11:42 GMT di ieri. I flight engineers Paolo Nespoli e Cady Coleman hanno condotto l'intera procedura di relocation dai controlli del braccio robotico situati nella Cupola.

Gli astronauti, dopo aver traslato l'HTV dalla parte inferiore a quella superiore della Stazione, hanno guidato il veicolo spaziale giapponese, lungo 10 m, verso la parte di zenit di Harmony, rivolta allo spazio aperto, raggiungendo il contatto fisico alle 16:56 GMT.
Harmony è uno dei tre nodi di interconnessione situati nel segmento americano dell'International Space Station, esso è collocato anteriormente, rispetto agli altri moduli dell'avamposto orbitale, e rappresenta il punto di arrivo per gli Space Shuttle in arrivo.

I managers della Stazione Spaziale hanno deciso di spostare l'HTV dalla parte inferiore del modulo Harmony, dal momento che intralcerebbe le operazioni di aggancio dello Shuttle Discovery. Inoltre il cargo automatico giapponese impedirebbe le operazioni di scarico della stiva dell'Orbiter.
Come già detto, il Discovery dovrebbe partire il 24 Febbraio e dovrebbe raggiungere l'ISS due giorni dopo. Nella sua stiva trasporterà rifornimenti freschi, il Permanent-Multi-Purpose-Module Leonardo, ed una piattaforma logistica da montare all'esterno del complesso.

L'HTV-2, battezzato Kounotori, è decollato il 22 Gennaio scorso dal Tanegashima Space Center nel sud del Giappone, e trasportava circa 3800 kg di esperimenti, pezzi di ricambio, rifornimenti e materiale per l'equipaggio. Il 27 gennaio, giunto nei pressi della parte inferiore dell'ISS, è stato afferrato dal braccio robotico Canadarm2 ed è stato agganciato al portello di nadir del modulo Harmony.

All'inizio di questo mese, l'equipaggio ha ritirato due pezzi di ricambio dalla stiva esterna dell'HTV, e tramite il manipolatore canadese Dextre, li ha temporaneamente posizionati all'esterno della Stazione Spaziale.
In questi giorni gli astronauti hanno quasi finito di scaricare i circa 3000 kg di rifornimenti dalla sezione pressurizzata del veicolo nipponico, allo stesso tempo, essi la stanno riempiendo di rifiuti e di materiale non più utile. Questo materiale brucerà nell'atmosfera terrestre durante il rientro distruttivo che l'HTV-2 effettuerà distaccandosi dall'ISS al termine della sua missione.

Una volta che lo Shuttle lascerà la Stazione, l'HTV-2 verrà riagganciato al boccaporto di nadir del modulo Harmony; operazione prevista per il 7 Marzo. La data di questo secondo spostamento sarà vincolata dall'andamento della missione STS-133.

Il 28 Marzo segnerà la data del distacco dell'HTV-2 dall'International Space Station. Kounotori ed il suo contenuto di rifiuti brucerà al contatto degli strati più densi dell'atmosfera terrestre il giorno seguente.

Nelle immagini (C) di ESA/NASA:

1)  Paolo Nespoli e Cady Coleman guidano il Canadarm2 dalla Cupola.

2) L'HTV 2 durante il suo spostamento.

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)