Primo test di planata per un modello in scala del Dream Chaser

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Si è svolto oggi il primo test di planata di un modello in scala del Dream Chaser, l'aerospazioplano che Sierra Nevada Co. sta sviluppando per il futuro contratto di supporto alla ISS che nei prossimi anni potrà essere bandito dalla NASA.
Il modello utilizzato è lungo 1,5m ed è in scala 15% rispetto al modello reale, lo sgancio dall'elicottero Bell 206B3 Jet Ranger si è svolto al Dryden da circa 14.000ft con il supporto di un chase plane T-34 fornito dalla NASA.
Sempre il centro NASA ha fornito supporto per le operazioni di pianificazione e gli hangar per l'allestimento.
Il modello di 40kg circa ha il compito di validare i sistemi di controllo, la stabilità e le leggi dei comandi di volo.
L'atterraggio è avvenuto, una volta sganciato ed eseguita la planata, attraverso un paracadute per il recupero del prototipo e dei dati raccolti.

Fonte: SNC

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

Potrebbero interessarti anche...