Atterrato a Vandenberg il primo X-37B

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E' stato comunicato attraverso una nota di stampa della Vandenberg Air Force Base, in California, la conclusione con successo della prima missione in orbita di un X-37B.
OTV-1 era decollato da Cape Canaveral lo scorso Aprile su un vettore Atlas e dopo 220 giorni di missione, con numerosi cambi di orbita eseguiti, è stato annunciato che oggi è rientrato e atterrato alle 1:16am locali senza evidenti problemi e in maniera automatica sulla pista Californiana.
Il rientro è avvenuto in maniera autonoma dopo l'accensione dei propulsori principali per il deorbiting e ha concluso una missione svolta grazie alla collaborazione di diverse istituzioni, il 30th Space Wing, Boeing e l'Air Force Rapid Capabilities Office dell'USAF.
La fase di analisi prestazionale non è comunque conclusa, con l'atterraggio comincia infatti il periodo di manutenzione e ricondizionamento al volo, tappa fondamentale per accertarne la concreta riutilizzabilità e le tempistiche di rimessa in condizione di volo, caratteristica imprescindibile per validarne la tecnologia e la filosofia costruttiva e operativa.
Il prossimo volo di un X-37B è previsto per Aprile 2011 e sarà la volta dell'OTV-2, il lancio avverrà sempre da Cape Canaveral con un vettore Atlas V.

Fonte: USAF

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.